BACK TO CHIAGLIARI, “MÌ NUN FEDDI L’ASCAMO CUMENTI A LU VINTAAAAGE”, PASQUETTA RANDAGISSIMA DI IRON HARBOR, LO SPETTACOLO DELLA NATURA SCONVOLTONA SU NATIONAL GEOGRAPHIC CHANNEL

26, Apr, 2012

IL MESE DI APRILE SEGNA IL RITORNO LIVE DEI RODEOS IN TERRA NATIA.
PARTE TUTTO CON UN GRANDE LIVE AL LINEA NOTTURNA A CAGLIARI, GRAZIE ALL’ORGANIZZAZIONE DI MIKI DEI PADRINI, PERSONAGGIO MICIDIALE CHE SALVANDOSI DA UN SABATO A BOTTO E L’ALTRO PEGGIO CI PIAZZA UN LIVE.
SI DIVIDE IL PALCO CON I THE MADE IN INDONESIA (Oui Je suis mignotta) ‬PUNKROCK RANZIGU DAL MEDIO CAMPIDANO, ANCHE LORO ATTIVI DA PIÙ DI UN DECENNIO CON I QUALI CONDIVIAMO L’ANONIMATO, LA PASSIONE SFRENATA PER I PITTORI FRANCESI E L’ALCOLISMO, MA SOPRATTUTTO LE FIGURE DI MERDA A RIPETIZIONE COLLEZIONATE NEGLI ANNI SU I PEGGIORI PALCHI DI QUESTO SASSO SPERDUTO IN MEZZO AL MEDITERRANEO.

SI SUONA DI MERCOLEDÌ COME NELLE MIGLIORI TRADIZIONI DEL CAPOLUOGO REGIONALE. CITTÀ UNIVERSITARIA DAL WEEKEND POSIZIONATO A METÀ SETTIMANA PER UNA SERIE DI COINCIDENZE ASTRONOMICHE BASATE SULLE TEORIE DELLE POPOLAZIONI MAYA CHE ABITAVANO PRECEDENTEMENTE LA ZONA PRIMA DI SPOSTARSI NEL CONTINENTE AMERICANO CON MASSIMO CELLINO.

APPENA SBARCATI CHI DA UN AEREO DELLA RAYNAIR, CHI DAL DIVANO E DA UNA PARTITA ALLA PLAYSTATION A FIFA 2012, CHI APPENA SCESO DAL LETTO CON GLI INCUBI DA VINO + PEPERONI = TNT, CI BUTTIAMO DIRETTAMENTE SU I PRODOTTI BOLLENTI E FORMAGGIOSI A UN EURO DELLA PIZZERIA CASTEDDAIA APPENA DI FRONTE AL LOCALE, PARTE LA PRIMA SCARICA DI BIRRINI.
L’ULTIMA VOLTA CHE AVEVAMO CALCATO I PALCHI DI CASTEDDU CITY ERA STATA UNA COMPLETA WATERLOO, SEDICI PERSONE PRESENTI, COMPRESA LA VECCHIA BARISTA BALDRACCA CHE GIUSTAMENTE CI INSULTAVA PER LA POCA AFFLUENZA DI PUBBLICO.
AVEVA RAGIONE, IL LAVORO DELLO STAFF DEL LOCALE PER PUBBLICIZZARE LA SERATA ERA STATO IMMENSO, ERANO CON NOI CON IL PENSIERO MENTRE ATTACCAVAMO LE LOCANDINE E ROMPEVAMO PIETOSAMENTE I COGLIONI A AMICI E CONOSCENTI PER PASSARE AL POSTACCIO.
LA SERA MENTRE NOI SUONAVAMO NEL VUOTO COSMICO INTERSTELLARE CHE DIVIDE MARTE DALLA TERRA, IL PADRONE DEL LOCALE ERA ARRIVATO INTORNO ALLE VENTITRÈ CON ALTRI DUE PERSONAGGI SULLA CINQUANTINA, BRIZZOLATI E PAONAZZI, FATTI A BOTTO DI COCA CON DEI GIUBBOTTINI DI PELLE MESTAMENTE APERTI SUL DAVANTI PER LA PANZA PROMINENTE.
ERA ANDATO NEL RETRO SENZA MANCO FARE UN CENNO, C’ERANO COMBATTIMENTI COI CANI DA ORGANIZZARE, UN COLPO DI STATO IN SUDAMERICA DA FINANZIARE E IL LIME PER I COCKTAILS DA ORDINARE, CHE ERA FINITO.

MA LASCIAMOCI IL PASSATO ALLE SPALLE, RITORNANDO ALL’ANNO CORRENTE E AL CONCERTO COI THE MADE IN INDONESIA, DUE RISATE, DUE PIZZE E DUE BIRRETTE E SI PARTE A SUONARE CON I VIDEO DI SKATEBOARD CON VECCHIE GLORIE DELLA TAVOLA A ROTELLE COME NATAS KAUPAS E MARK GONZALES PROIETTATI ALLE NOSTRE SPALLE.
TUTTO QUESTO CI DA LA FORZA CALIFORNIANA E BIONDA DEL ‬PUNKROCK TUPPARUTTUPATUPPA, SUBITO GENTE FUSA CHE BALLA GRAZIE ALLE PROPRIETÀ MOTORIE DONATEGLI DAL DIO BACCO MEDIANTE INFUSI AROMATICI TRA TUTTI SPICCANO DELLE SPECIAL GUEST D’ECCEZIONE, COME LEMBO NOTO “LEGGEND” (sì, con due gi) PERSONAGGIO INQUIETANTE DELL’UNDERGROUND “CHIAGLIARITANO” DAL SORRISO JOKERIANO E DAL VOCABOLARIO PARTICOLARE COMPRENDENTE UNA VARIANTE TUTTA SUA DELL’INGLESE.
SI ESIBISCE NELLA SUO PERSONALISSIMO “BALLO AVVERTICALE” E IN UNA SERIE DI SCATTI DA SAFARI FOTOGRAFICO CON OGNI PERSONA PRESENTE ALL’INTERNO DEL LOCALE.
OGNI IMMAGINE PORTA IL SUO INQUIETANTISSIMO E INIMITABILE SORRISO “LEGGEND”.

MA TORNIAMO A NOI, NESSUN LOCALE PUÒ VANTARE UNO SPOT PER SKATEARE ALL’ESTERNO COSÌ SUPERPOWER.

QUINDI ALLA FINE DELLA SERATA CARICATO TUTTO IN MACCHINA NON CI SI PUÒ ASTENERE DALL’AVVENTARSI SUGLI SCALINI TROOOPPO “CALIFORNIA” DELL’ESTERNO DEL LOCALE.
NON POSSIAMO ESIMERCI DA UN NOSE SLIDE SU MURETTI CHE SEMBRANO POSIZIONATI DA ARCHITETTI CALIFORNIANI.
LA NOSTRA SCHIENA DA EX-GIOVANI CHIEDE PIETÀ MA NON CI POSSIAMO FARE NIENTE NON SI PUÒ BLOCCARE LA DIPENDENZA DA SKATEBOARD.
PIANO PIANO RIUSCIAMO A TORNARE A CASA CON VARIE PAUSE N VIA CRUCIS PER URINARE, STRETCHING, RICERCA DI UFO.
DORMIRE E SOGNARE DI FARE IL ARTI MARZIALI, NON AVENDONE MAI FATTO IN VITA TUA, SKATEARE E OLLARE 100 SCALINI, SALVARE TUTTI DA UNA GUERRA TERMONUCLEARE E ASSOMIGLIARSI A NICOLAS CAGE O ALMENO AVERE IL SUO TAGLIO DI CAPELLI PEGGIORE.
TUTTI DELIRI ONIRICI DA DISOCCUPAZIONE, SVEGLIARSI COL PIGIAMA CONTRARIO E AVERE PAURA DI DARSI SPIEGAZIONI.
CREDO NEGLI X-FILES


Nelle diapositive : a) Miki dei Padrini, Lembo, Salvia e alcool q.b. gli ingredienti di una serata “LEGGEND”
b) La locandina dell’evento mondano al Linea Notturna a Chiagliari
c) Il professional skateboarder Mark Gonzales non ha mai stupito per le sue qualità di avvenenza fisica o di sobrietà metale
d) Lembo e Gigio in una gara di sorrisi “LEGGEND”
e) Nicolas Cage alle prese con una marmotta in testa o uno dei suoi peggiri tagli di capelli
f) Massimo Cellino ti saluta da lontano prima di ripartirsene a Miami

CI ASPETTA IL SABATO A SASSARI, IL RITORNO AL VINTAGE CON CADENZA STAGIONALE PER IL RITORNO IN CASA, I VOSTRI RODEO CLOWN STAVOLTA LIVE CON I PADRINI, I PALADINI DEL ‬PUNK ROCK AMERICAN “LEGGEND” (sì. sempre con due gi) PER UNA SERATA BELLA COLMA DI VOLGARITÀ, MUSICA INVENTATA, PESSIMI TAGLI DI CAPELLI E ALTRE SCHIFEZZE.
IL GIORNO PRIMA DI PASQUA CI TOCCA SANTIFICARE LE FESTE CERCANDO DI RALLENTARE LA RESURREZIONE DEL SIGNORE GESÙ A SUON DI ‬PUNK ROCK CAFONE.
I PADRINI AL RITORNO IN TERRA TURRITANA DOPO PIÙ DI UN ANNO E DOPO LA DOCCIA DI BIRRA ARRIVATA IN UN NOTO CIRCOLO ALTERNATIVO DELLA CITTÀ.
DURANTE L’ESECUZIONE DI UNA DELLE LORO INDIMENTICABILI “HITS” UNA SIGNORINA APPENA ARRIVATA DA UNA COMUNITÀ HAMISH, RITENENDO VOLGARI E MASCHILISTE LE FRASI CONTENUTE NELLA CANZONE “LA SOLITA SCUSA” APOSTROFAVA I ‬PUNKROCKERS CAGLIARITANI CON IRRIPETIBILI APPELLATIVI E CONDENDO IL TUTTO CON LANCIO DI BIRRA ALL’INDIRIZZO DI QUESTI.
TUTTO CIÒ HA SHOCKATO TALMENTE TANTO MIKI E SOCI CHE NEL TEMPO SUCCESSIVO AL SUDDETTO LIVE HANNO DEDICATO IL TEMPO LIBERO NON SOLO NEL COMPORRE RIME MENO VOLGARI MA NEL FREQUENTARE CIRCOLI DI BON TON NEI PARCHEGGI CHIC DI “SAN MICHELE” A CHIAGLIARI.

BEH DAL SOUND CHECK SEMBRAVA TUTTO BENE.
STO CAZZO.
SI PARTE, LA GENTE C’È, MEZZA CANZONE E SUCCEDE DI TUTTO:
VAI CON I SUONI IMMONDI, UNA CASSA CHE ANDAVA E VENIVA, LE NOSTRE VOCI DA MACACHI SPAZIALI, I MICROFONI CHE ANDAVANO A FARSI UN GIRO E TORNAVANO, CAMBI TATTICI DI DISTORSORI E CAVI PERITI CON GLORIA SUL PALCO.
TUTTO SUONAVA COME UN FRULLATORE A IMMERSIONE MINIPIMER CHE TRITA PINOLI, BASILICO, AGLIO, OLIO E SALE QUANTO BASTA.
AMPLIFICATO A MANETTA. IN MONO. OGNI TANTO IN STEREO.
CARO PERU MI SA CHE BISOGNERÀ CAMBIARE IMPIANTO DEL LOCALE.
E CARI RODEOS DOBBIAMO PORTARCI IL NOSTRO, NON È NUOVO MA ALMENO FUNZIONA.
GENTE CHE SI TAPPA LE ORECCHIE CON LE BIRRE, CON UN SUONO PESSIMO LE NOSTRE FACCE SEMBRANO ANCORA PEGGIO.
VOCI CORRONO CHE ALCUNI IN PREDA ALLA DISPERAZIONE SI SIANO CAVATI GLI OCCHI COME EDIPO PUR DI NON GUARDARE LE NOSTRE FACCE DA FESSI.
QUALCUNO RIMANE INCREDULO E SBIGOTTITO DAVANTI AL PALCO PENSA L’IMPOSSIBILE, DI AVER VIAGGIATO NEL TEMPO GRAZIE A TANTA BIRRA MA ANCHE A QUELLO CHE SI ERANO SCIOLTI SOTTO LA LINGUA DURANTE IL TRAGITTO DALLA LORO TANA AL LOCALE. ERANO DUNQUE IN UN CONCERTO DEI RODEO CLOWN MA ALL’INIZIO DELLA LORO AVVENTURA, QUINDI FACEVANO SCHIFO ANCHE SE CE LA METTEVANO TUTTA.
COMUNQUE L’ABBIAMO FATTA, ABBIAMO PORTATO LA SERATA CASA E SIAMO SOPRAVVISSUTI, ERA DA TEMPO CHE NON FACEVAMO COSÌ SCHIFO.
COME SMETTIAMO DI SUONARE FINISCE IL LATRARE DI TUTTI I CANI DEL QUARTIERE CHE STAVANO IMPAZZENDO DAI FISCHI TALMENTE FORTI CHE UN ARBITRO NEL CAMPIONATO PORTOGHESE DURANTE LA PARTITA BENFICA-SAN GAVINAO DO CAMPOS HA ASSEGNATO TRE RIGORI.
DELLE PERSONE DISTINTE CON I CAPELLI DA JAZZISTI CI FERMANO E CI CHIEDONO UN AUTOGRAFO E CHIEDONO SE JOHN ZORN È NEI CAMERINI.
OH YES! GLI RUBIAMO IL BICCHIERE E ANDIAMO A CHIEDERE DI LA, FACENDOCI STRADA TRA SANGUE E TAPPI PER LE ORECCHIE ABBANDONATI DAGLI AVVENTORI DURANTE LA SERATA.
CONTINUIAMO DOPO SEDICI ANNI A FAR VERGOGNARE AMICI E CONOSCENTI, SUONANDO E NON SUONANDO.
SUBITO DOPO DI NOI SUL PALCO GRAAANDE PERFORMANCE A PANZA NUDA DEI PADRINI, CHE SENZA PUDORE MOSTRAVANO I LORO PELI SUPERFLUI, LA LORO ABBRONZATURA DA TROPICO DEL CAPRICORNO, BOTTI DI BIRRE, “DOPPIE” A GO-GO CHE TRADIVANO LE LORO ORIGINI MESSICANE, SIDRO E AMARO MONTENEGRO.
TRA UN PEZZO E L’ALTRO DI BUON‬ PUNKCAGLIARIFORNIANO CI RACCONTANO LA LORO VITA AVVENTUROSA, FATTA DI SOSTANZE PSICOTROPE E SURF, ABUSO DI ALCOLICI, VITA NEI BASSIFONDI DEL CAPOLUOGO REGIONALE E ALTRE COSE TOP SECRET, CHE LI HANNO FATTI DIVENTARE FARO E SPERANZA PER TANTI DISADATTATI.
I MAGNA CAURA E PICCA BABBU GRADISCONO LE STAR ‬PUNK ROCK DELLA “CHIAGHLIARI” MALE DEI PADRINI.
LE LORO BATTUTE DA CASERMA, LA LORO ABBRONZATURA DA MURATORI E TAGLIO DI CAPELLI IMPROBABILE DI MIKI ORMAI SONO UN MUST ANCHE QUA AL NORD.

PER LO MENO IL LATO GIUSTO DELLA FORZA CI MANDA BIRRE A QUANTITÀ MISURABILI SOLO IN DIMENSIONI OCEANICHE.
LA NASA CI FA UN CALCOLO E CI DICE TRAMITE UN RICERCATORE TRAVESTITO DA INDIE CON LE ALLSTAR CHE SU LA LUNA DI SATURNO IL LIVELLO DEL BIONDO LIQUIDO AVREBBE COLMATO TUTTA LA SUPERFICIE.
SIAMO CONTENTI DI AIUTARE LA RICERCA E SE POTESSIMO PAGHEREMMO PER UNA SETTIMANA DI BEAUTYFARM CON ANNESSO RICAMBIO DEL SANGUE STILE MICK JAGGER E KEITH RICHARDS MA SIAMO IN PERIODO DI PIENA AUSTERITY E QUINDI ANDIAMO AVANTI TENENDOCI I NOSTRI HANGOVER E I NOSTRI DOLORI POST SKATE DA NON PIÙ TEENAGER MA NEANCHE “TWENTAGER” (SEMMAI SI POSSA DIRE).
PER DOMANI CONDIVIDEREMIO CON FONZIE L’UFFICIO.
ASPIRAINA PLEASE TAKE ME HOME.

A QUANTO PARE MIKI E SOCI SON FINITI A BALLARE SU UN CUBO IN UN NOTO LOCALE TRISESSUALE DI GONNOSTRAMATZA, HANNO POI DONATO I LORO CORPI SOTTO SPIRITO AL MUSEO EGIZIO DI TORINO.
TUTTO QUESTO MENTRE NOI CERCAVAMO DI FAR CALMARE GLI ATTIVISTI DI GREENPEACE CHE ALL’USCITA DEL BAR VOLEVANO BASTONARCI CREDENDO (GIUSTAMENTE) CHE FOSSE COLPA NOSTRA DELLO SPIAGGIAMENTO DI BALENOTTERE ZEBRATE E DELFINI DALLA TESTA QUADRATA SUL LITORALE DI PLATAMONA.
LI MANDIAMO A DISCUTERE COL PADRONE DEL LOCALE.


Nelle diapositive : a) Locandina della serata del Vintage soggetto molto “vintage” come i componenti delle ripettive bands
b) I Padrini in barba al comune senso del pudore sfoggiano panze nude e tattoos mentre si danno al punkrock
c) Sembra un Serial Killer, in realtà è John Zorn
d) Caro Amaro Montenegro, quante belle serate passate in tua compagnia che non ci ricordiamo
e) Ecco cosa ci vuole per il tuo raffreddore, mal di denti, ceccio galattico da imbriagghera furibonda
f) Noi e Keith Richards, unica cosa in comune l’hangover superpower

CI TOCCA POI DI LUNEDÌ POMERIGGIO A PORTO FERRO PER L’IMMANCABILE PASQUETTA RANDAGIA: I RODEOS SUONANO INSIEME A MOLTE BAND, TRA TUTTE: 549, SHOGGOTH, UNA BAND CHE SUONA LE COVER DI MICHAEL JACKSON E UN’ALTRA CHE STUPRA “BORN TO BE WILD” DEGLI STEPPENWOLF OGNI ANNO.
DALL’ALTRA PARTE DELLA SPIAGGIA DJ SETS E RAGGAE ZONE PER I PASTICCOMANI.
QUALCUNO SURFA IN SOLITUDINE, QUALCUNO SI BEVE LA LEGITTIMA QUALCUNO SI FUMA L’IMPOSSIBILE, COMPLETA TUTTO UNA PASSATA DI ‬PUNKABBESTIA COI CANI, QUALCUNO HA ANCHE FIGLIATO RISPETTO ALL’ANNO SCORSO (PERSONE, CANI, SURFISTI).
OH YES!
APPENA ARRIVATI IL MITICO GIASCAMO DI SOSSU CI FA UNA RECENSIONE DELLA SERATA AL VINTAGE CON UNA RICHIESTA PER L’ODIERNA : “MÌ NUN FEDDI L’ASCAMO CUMENTI A LU VINTAAAAGE”.
CE LA DOBBIAMO FARE A PIEDI PERCHÉ LA DIVISONE D’ASSALTO DELLA COMPAGNIA BARACELLARE, CORPO DI ÉLITE PER LA LIBERAZIONE DEGLI OSTAGGI NEI BAR CON COMPITI DI MONITORAGGIO E TASK FORCE NELLE ARROSTITE HA BLOCCATO L’IGRESSO ALLE AUTOVETTURE.
COME UNA CAROVANA DI PROFUGHI ARRIVIAMO AL BARETTO SULLA SPIAGGIA, TUTTO CIÒ CHE VOGLIAMO C’È: BEL TEMPO, MARE, BIRRETTE, L’ATMOSFERA DA WOODSTOCK DEL DISCOUNT, IMMANCABILI RESIDUATI BELLICI DI OGNI MODA/TENDENZA/DISAGIO DEGLI ULTIMI 20 ANNI, RAGAZZE, RAGAZZE MEZZO NUDE, RAGAZZE QUASI NUDE, RAGAZZE CHE SI DOVREBBERO COPRIRE, ALTRA BIRRA, BUONA MUSICA.

COME IMMAGINAVAMO C’ERA GENTE TALMENTE A UNA MINA DA AVER FINITO ANCHE GLI AIUTI DEL PUBBLICO E LA TELEFONATA A CASA, TAGLI DI CAPELLI DIABOLICI, QUEST’ANNO IL TATTOO SUL CANE VA PER LA MAGGIORE COME FARSI UN FIGLIO PER AVERE ALTRA PELLE DA TATUARE.
UN ‬PUNKABBESTIA CON QUATTRO TAGLI DIVERSI DI CAPELLI PER PARTE DEL CRANIO MI CHIEDE UNA CARTINA, UNA CONSONANTE E UNA VOCALE PER COMPLETARE OGNI FRASE.
ANDIAMO ALLA GRANDE.
LA PAROLA DA COMPLETARE PER VOI DA CASA È NOVE VERTICALE, SETTE LETTERE, “STATO MESSICANO LA QUALE CAPITALE NONCHÉ CITTÀ PIÙ GRANDE È TUXTLA GUTIÉRREZ”.

SEMBRANO LE SCENE FINALI DI UNA BATTAGLIA DEL D-DAY, VICINO ALLA SPIAGGIA GENTE CHE BARCOLLA, TENDE CON QUALCUNO CHE AIUTA QUALCUN’ALTRO, LIQUIDO ROSSO (VINO) DAPERTUTTO, C’È CHI URLA, CI SONO QUELLI AI CANNONI.
POI SCIMMIE.
SCIMMIE DAPERTTUTTO, SCIMMIE AL BAR, GENTE CON SCIMMIE SULLE SPALLE, GENTE CHE PARLA CON SCIMMIE, SCIMMIE PARLANTI, QUALCUNO CHE PARLA DI SCIMMIE CON SCIMMIE.
SALVATE IL SOLDATO TARZAN.

CI PARTONO SUBITO SUBITO QUATTRO O CINQUE BIRRE DEMONIACHE CHE IL PRODE DJ TORE RADIO NOVA SEMPRE PRESENTE A QUESTI MONDANI EVENTI CULTURALI, SFODERA DA UNA SACCAFRIGO SENZA FONDO.
STIAMO COLLEGANDO LE VARIE SERATE PASSATE TRA UN PARCHEGGIO E L’ALTRO, ATTACCANDO LOCANDINE E ASCOLTANDO IL SECONDO DEI LED ZEPPELIN, RIAGGANCIO DEI COMPONENTI IN CORSO (E DELL’IMBRIAGGHERA).
IN QUESTO ASSOLATO POMERIGGIO DEL 1975 SI SOLLEVANO AEREI SUL VIETNAM, MUSICA DEI DOORS IN SOTTOFONDO.
PREVEDIAMO DOMANI MAL DI TESTA AL NAPALM.
SHOGGOTH, HEAVY METAL E BIRRE PER TUTTI.

SUONIAMO, DJ MERLINI E LU PROFETA, DUE GIOVANI ERASMUS PAKISTANI REGOLANO IL SUONO SUL PALCO…
MANDOLINO, BIRRE E SCIARPE LEOPARDATE STILE STEVEN TYLER.
ANCORA DI QUESTO PASSO E AVREMO LE SUE DITA DEI PIEDI MA NON I SUOI SOLDI.
MENTRE SUONIAMO SEMBRA DI VEDRE LE SCENE TAGLIATE DA “THRILLER” DI MICHAEL JACKSON, ZOMBIES CON LA FELPA SQUAQUARAQUATA DA BIRRA E OCCHI PESTI IN GLORIA COME QUELLI DA ESTASI DI SANTA ELISABETTA.
SUONIAMO “BORN TO BE A SURFER” CON I SURFISTI, MINI SURFISTI E MAI STATI SURFISTI.
GENTE APPESA SULLE TRAVI DEL PORTICO DEL BARETTO CHE CROLLERANNO SOTTO IL PESO DI PACHIEDERMI FUORI CORSO ALL’UNIVERSITÀ DURANTE L’ESIBIZIONE DEI 549.
QUALCUNO CI PASSA UNA BOTTIGLIA COL TAPPO IN SUGHERO CON DENTRO DEL VINACCIO, MEGLIO BERLO SUBITO PRIMA CHE DIVENTI ACETO.
FINIAMO DI SUONARE, SCONVOLTONI DALLE SCOGLIERE CASCANO COME SUICIDIO DALLA SCOGLIERA STILLE LEMMINGS OGNI ANNO, STRAFATTONI DELLA ZONA RAGGAE FANNO L’AMORE CON I LORO CANI, I PUSHER E I VETERINARI FANNO AFFARI D’ORO.
LA PROSSIMA PASQUETTA CI SARANNO TANTE CARROZZINE PIENE DI BIMBI CON LA TESTA DI CANE E CORPO D’UOMO O IL CONTRARIO, COME MINOTAURI O CENTAURI MODERNI.
SEMBRA UNA PUNTATA DEL NATIONAL GEOGRAPHIC, NEBBIE AL PROFUMO DI JAMAICA SALGONO AL CIELO MENTRE IL SOLE COLLASSA IN SPIAGGIA, COME IL FRINIRE DI GRILLI LO SMANDIBOLAMENTO DI PASTICCOMANI PRODUCE SUONI DI BRUXISMO CHE GLI RENDERANNO I DENTI PICCOLI COME QUELLI DI CARPE DI FIUME.
LA NATURA SCONVOLTONA ANCORA UNA VOLTA HA DATO SPETTACOLO, COME SEMPRE A CADENZA DELLE FESTE COMANDATE.

MENTRE FACCIAMO ZIG-ZAG TRA CORPI DI GENTE STRAMAZZATA AL SUOLO PER IL TROPPO DIVERTIMENTO, NOTIAMO CHE QUALCUNO TENTA DI APPROFITTARE DELLA SITUAZIONE ACCOPPIANDOSI CON DUNE DI SABBIA, ALBERI, RUOTE DI SCORTA E ENTITÀ ASTRATTE.

PUZZA DI PANNOLINI, PIEDI, RIPIENO DI DREAD, PANINO ALLA MELANZANA E ALITO DI PASTICCOMANE È IL PROFUMO DELL’ESTATE.
QUEST’ANNO IL PANTALONE PISCIATO SARÀ UN MUST, ORAMAI LA MODA È STATA LANCIATA, MA MAI PORTARLO CON LA FELPA SBRODOLATA O LA MAGLIETTA VOMITATA, SI RISCHIA DI FARE LA FIGURA DI QUELLO CHE CI TIENE TROPPO AL LOOK E ABBINA LE COSE.
BISOGNA ESSERE PIÙ CASUAL.

NOI, BEVENDO ACQUA DI FONTE COME SE FOSSE CHAMPAGNE, BRAMANDO LA POLTRONA E UNA PLAYSTATION SALVI E QUASI SANI DOPO LA DAMNATIO AD BESTIAS ET AD METALLA DELLA PASQUETTA RANDAGISSIMA DI IRON HARBOR
VI SALUTIAMO FACENDO GOAL DA CENTROCAMPO.

PER LA VISIONE DEI VIDEO, ANDATE SUL CANALE YOUTUBE DEI RODEO CLOWN: http://www.youtube.com/user/joerodeoclown
PER LE FOTO E LE MINCHIATE VARIE ANDATE SUL NOSTRO PROFILO FACEBOOK E CONSIGLIATELO A QUEGLI STRONZI DEI VOSTRI AMICI:
RODEO CLOWN FACEBOOK
PER IL RESTO CI SI VEDE IL 5 DI MAGGIO AL BEAT 61 DI HARBOR TOWERS!
RODEOCLOWN LIVE:
E POGGU SEMMU ANNI ‘90.
ANCHE A VOI SEMBRA CHE SIANO PASSATI SOLO CINQUE SEI ANNI DALLA MORTE DI KURT KOBAIN? SU TIVVÙ SORRISI E CANZONI ALBA PARIETTI HA ANCORA 41 ANNI E CESARE CREMONINI 21?
INDOSSATE ANCORA LE TUTE IN ACETATO DI COLORI IMPROBABILI CHE RISCHIANO DI PRENDERE FUOCO QUANDO CORRETE?
ANCHE NOI.
DOPO ESSER CADUTI DENTRO LITRI DI BIRRA RADIOATTIVA I RODEOCLOWN LENTI COME TARTARUGHE RISPETTO AI TEMPI CHE CORRONO ORA E CHE CORREVANO TEMPO FA SI TRASFORMANO IN NINJA MUTANTI ESPERTI DI DISCIPLINE ORIENTALI COME IL RISTORANTE CINESE, L’UKULELE E LA PIZZA FREDDA MANGIATA DAL FRY-GOH IN PY-HE-DIN.
I VOSTRI BALDI EROI CONTINUANO A PORTARE ZAINI INVICTA COME NEI TERRIBILI ANNI DELLE SUPERIORI E AD INDOSSARE LE STESSE CALZATURE CON IMMAGINABILI TRASFORMAZIONI E SUPERPOTERI DATI DA CALZINI DI SPUGNA DOTATI DI VITA PROPRIA.
LA LOTTA CONTRO IL MALE E LE MODE MUSICALI DEL MOMENTO AVVERRÀ STAVOLTA AL BEAT 61 A POSTHUDORRA.
VI ASPETTIAMO CON QUALCHE CIMELIO DEL PERIODO.
UNA MAGLIA DI JOVANOTTI, LE REEBOK PUMP, UN TAGLIO DI CAPELLI AFRO STILE PRINCIPE DI BEL-AIR.
OH YES!


Nelle diapositive : a) Se individuate il bradipo appeso potrete vincere una felpa sbrodolata
b) Da quando ho ricordi su questo pianeta la pasquetta si svolge sempre sotto questa bandiera
c) In sbrodolation we trust
d) Steven Tyler aspetta la fatina dei denti o il topolino dopo una pasquetta randagia coi Rodeos
e) Tony Zebrato
f) Il “periodo blu” dei Rodeo Clown a pasquetta

SODOMA E GHILARZA, ANUNNAKI E NIBIRU, NO WORKING CLASS HERO, SIA LODATO IL BEATO KEITH RICHARDS, MANDOLINO, PIZZA, UKULELE E ALTRI STRUMENTI CHE NON SAPPIAMO SUONARE COME MERITEREBBERO, OH YES, ROCK AND ROLL, ETC.

23, Jan, 2012

I SEGNI APOCALITTICI DELL’AVVENTO INESORABILE DI QUANTO TREMENDAMENTE PREDETTO DAI MAYA SI RIVELA IN COSE INCREDIBILI, FATTI CHE ACCADONO SENZA SPIEGAZIONE IN QUESTO POVERO GLOBO TERRACQUEO.
DOPO QUINDICI QUASI SEDICI ANNI DI FALLIMENTO MUSICALE E NON I RODEOCLOWN RIESCONO ADDIRITTURA A COMPRARSI UN MIXER E UNA BATTERIA NUOVA, CON PIATTI CHE SUONANO E NON SEMBRANO DELLE PALLONATE AD UNA SERRANDA DI UN GARAGE… ADDIRITTURA STAVOLTA ABBIAMO LE CUSTODIE PER I TAMBURI!!
COSA CI PROSPETTERÀ QUESTO NUOVO GIRO NATALIZIO E POST NATALIZIO DEI RODEOS?
INVASIONI ALIENE DAL PANINARO ZOZZONE A SANTA MARIA?
ANUNNAKI A PRANZO E A CENA?
CORRADO MALANGA NUDO CHE SI TRASTULLA VESTITO DA RETTILIANO SU CHATROULETTE?
CORRADO FUMAGALLI CHE TI URLA “ALLA GRAAAAAAAANDE” LA MATTINA MENTRE VOMITI INGINOCCHIATO SUL CESSO STRAVOLTO DA BRINDISI INFINITI E DA CENE IMPOSSIBILI ALLA FACCIA DELLA CRISI?
L’IMPOSSIBILE È POSSIBILE.

IN BALIA COMPLETA DEGLI EVENTI, C’È CHI CRITICA, CHI PREDICA, E CHI SI PRODIGA! QUALCUNO SI COSTRUISCE UN RIFUGIO ANTIATOMICO O RINFORZA LE PORTE DELLA CANTINA, FACENDO SCORTA DI VINO DI PROPRIETÀ O SE NON PUÒ PROPRIO FARNE A MENO DRUGAL, CON QUELLO SEI IN ZONA SALVEZZA, IL PARTEOLLA NO, SENNÒ SI ABBASSA LA MEDIA, SEI IN ZONA RETROCESSIONE E TI SVEGLI CON I BLACK BLOC CHE TI FANNO CASINO IN TESTA.
RIMANIAMO IN ECCELLENZA.
UN BUON KIT CONTRO GLI ZOMBIES E VIA.
TUTTO IL TEMPO AD ASPETTARE LA CADUTA DEL GOVERNO E IL CONSEGUENTE GIUBILO, GAUDIO E FESTEGGIAMENTO BARBARICO CHE NEMMENO ARRIVA.

INTANTO GRAZIE A DELLE CONGIUNTURE ASTRALI FAVOREVOLI OTTENIAMO LE DATE DEI CONCERTI, INSEGUENDO GESTORI DI LOCALI SVAMPITI CHE CI FANNO CHIEDERE “COME FACCIAMO ANCORA A STUPIRCI”, GIRANDO IN LUNGO E IN LARGO E RIEMPIENDO LE TASCHE DEI PETROLIERI PER LA GIOIA DEI TIFOSI DELL’INTER, DELLA SAMPDORIA E I LORO ACQUSTI DI CALCIO MERCATO, NONCHÉ DI EMIRI CON L’ASCIUGAMANO IN TESTA CHE MENTRE SPARANO IN ARIA FANNO IL BAGNO NELLE NOSTRE VENTI EURO RUBATE A MAMMÀ.

L’ALTRA SERA ERAVAMO AL PEGGIO BAR DI NIBIRU CON MORRICONE, MENTRE ASCOLTAVAMO UN ALBUM JAZZ DEGLI SLAYER ABBIAMO CONCLUSO VERSO LA MILLESIMA BIRRA CHE LA GENTE ASCOLTA MERDA.
A PRESCINDERE, ASCOLTA MERDA.
PER FARLO SAPERE AGLI ALTRI.
POI ANCHE PER LE BAND FUNZIONA COSÌ, PIÙ FAI CAGARE PIÙ SEI CONSIDERATO ARTISTA.
ALLA FINE LA MUSICA È COME L’ARTE CONTEMPORANEA, ANCHE SE FA CAGARE UNO DICE CHE È BELLA PER NON PASSARE DA IGNORANTE.
NON C’È DUBBIO CHE ALCUNE BAND CHE ASCOLTO MI PIACCIANO SIANO BRUTTE MA ALMENO MI PIACCIONO.
IL MAESTRO CHE DORMIVA PROFONDAMENTE RUSSANDO UNA COLONNA SONORA WESTERN CON OCCHI APERTI E BAVETTA ALLA BOCCA SI SVEGLIAVA CON UN CRESCENDO DI PETI COMPOSTI DA SE STESSO PER L’OCCASIONE, SVEGLIATOSI DA QUESTO DISCORSO SOPORIFERO E CONTINUANDO A PETARE EGLI NON NE VOLEVA SAPERE DEL SALDARE IL CONTO, AL CHE SON VOLATI PAROLONI, GRAZIANO HA DOVUTO CHIUDERE IL BAR CON RELATIVO DISSENSO DEI PRESENTI.
QUALCUNO AVEVA SPARATO AL PIANISTA CHE CONTINUAVA A SUONARE FERITO UNA CANZONE DEI PANTERA DA COWBOYS FROM HELL.
QUALCUNO PREFERIVA MORIRE PIUTTOSTO CHE LASCIARE IL VIDEOPOKER A QUALCUN’ALTRO, SCENE DA SALOON DELLO SPAZIO, MENTRE COL FAVORE DELLE TENEBRE APPENA SOPRAGGIUNTE CAVALCAVAMO DEI CAVALLI SPAZIALI VERSO YUMA E REALIZZAVO CHE DOVEVO COMPLETARE LE LOCANDINE INVECE CHE ADDORMENTARMI DAVANTI ALLA PLAYSTATION UBRIACO.

MANDIAMO LE PROVE DELLA BAND IN DIRETTA SUL SITO DI VOYAGER CON UN’INTERVISTA DI ROBERTO GIACOBBO CHE INDOSSA UNA MAGLIA DEGLI SMITHS, POI ANDIAMO IN GIRO COME DEI COGLIONI AD ATTACCARE LE LOCANDINE CON I NOSTRI DEI DEL CIELO IN DISCO VOLANTE ARMATI CON BOCCIONI DI VINO INTERSTELLARE, CERCANDO DI NON FARCI CAZZIARE DA MIGNOTTE CHE ATTENDONO CLIENTI AI LORO PALI E DJ AGGUERRITI, P.R. DI PARTY DI TRANSGENDER E FESTE DI IMPASTICCATI IN DISCOTECA CHE PRETENDONO SPAZIO PUBBLICITARIO GRATIS, GIRI ALLE POSTE PER PAGARE IMPOSTE DI FINE ANNO, FUGA DELLE POSTE DEI PARENTI, DISTRUTTI A LETTO DOPO GIORNI INTERMINABILI E CHILOMETRI, MI RIFIUTO DI MANGIARE IL DOLCE, NO WORKING CLASS HEROES.
I GIORNI DELLE FESTE NATALIZIE SONO INTERMINABILI E “IERI” SEMBRA SEMPRE SABATO.
“DA QUANTO È CHE NON DORMI?”
“MAH… SARANNO TRE MESI A LUNEDÌ”.
SUONANO ALLA PORTA, C’È DA FIRMARE, IL CORRIERE MI RESTITUISCE IL MIO CERVELLO CHE QUALCUNO HA INFILATO DENTRO UNA CASSETTA DELLE POSTE.

VIA! SI SUONA A SINISCOLA, SI PARTE TUTTI IN UNA MACCHINA COME AI VECCHI TEMPI, UNA RINFRESCATA ALLA NOSTRA ABILITÀ “TETRISIANA” PER FAR STARE TUTTA LA STRUMENTAZIONE ALL’INTERNO DI UNA GOLF, CI RIUSCIAMO CON DEI MOVIMENTI DA BREAKDANCE ANNI ‘80, IL COFANO CHIUDE, PERFETTO.
IL LUPPOLO PERDE IL PELOLO MA NON IL VIZIOLO.
ABBIAMO UNA VENTINA DI MAGLIETTE MA NEANCHE UN CD, PERFETTO.
SCARICATEVI I NOSTRI CD.
LIBERATE IL CICCIONE DI MEGAUPLOAD!, VIVA LA PIRATERIA, I PAPPAGALLI, IL RUM, LE BOTTI DI LEGNO, VIVA IL RISPARMIO DI CARTA E DI PLASTICA!
DETTO QUESTO, ABBRACCIAMO UNA BALENA, UN PANDA E UNA SPECIE RARISSIMA DI SALAMANDRA VELENOSA IN VIA DI ESTINZIONE E PARTIAMO.

PRENDIAMO LA SCORCIATOIA DIETRO SATURNO E ARRIVIAMO ABBASTANZA IN FRETTA.
I KASABIAN AIUTANO NON POCO IL MACINAMENTO DEGLI ANNI LUCE.
ARRIVIAMO, FACCIAMO I SUONI. ANDIAMO A MANGIARE
DA NOTARE: STESSO POSTO E STESSA PIZZERIA DELL’ANNO SCORSO, SIAMO RIPETITIVI MA ANCHE DI BUON GUSTO.
ABBIAMO GIÀ I MOTORI CALDI LI RAFFREDDIAMO CON UNA BIRRETTA.
IL RESTO DELLA SERATA SI PUÒ RIASSUMERE COSÌ:
BUM BUM, AUA AUA, TRENTA VERSI DI ANIMALI DIVERSI E QUATTRO PAROLE QUASI IN ITALIANO. IL NOSTRO SOLITO SHOW.
NELL’ALTRO BAR, QUELLO A FIANCO SUONA UNA BAND, MA NON SONO COSÌ BRUTTI, ATTIRIAMO NOSTRO MALGRADO SPETTATORI CHE CI TIRANO NOCCIOLINE, BANANE E FRUTTA DI STAGIONE.
FINIAMO DI SUONARE. SI TORNA A CASA.
DOMANI POTREMO RIFARCI QUALCHE SOLDO AL MERCATO ORTOFRUTTICOLO.
SI SALUTA LA PLATEA E SI RITORNA SCHIVANDO RICCI, FAINE (NON FAINÈ) E CONIGLI, UN’INTERA SCOLARESCA DI GATTI SULLA STRADA CHE NON SI CAPISCE CHE CAZZO CI FACCIA (DEV’ESSERCI LO SCIOPERO DEI PULMINI).
STRADA CHE I FEEDER CI RENDONO PIÙ FLUIDA, PIÙ FUZZ E CON L’ACCENTO GALLESE.
PREOCCUPAZIONE PIÙ IMPORTANTE DELLA SERATA: LA TEMPERATURA DELLA BORSA DELL’ACQUA CALDA MENTRE MI PREPARO PER CORICARMZZZZZZZZ.
ANCHE STASERA GLI ANUNNAKI HANNO AVUTO LA MEGLIO.


Nelle diapositive : a) Corrado Malanga parla in videochat coi Rodeo attribuendo la mancanza di diversi fine settimana per componente della band ai rapimenti ufo e/o forse alcool
b) Corrado Fumagalli sveglia i Rodeos urlando “alla graaaaande!!!” dopo epiche sbronze
c)Roberto Giacobbo inventa le scuse ai Rodeo Clown ma son talmente assurde che i baristi e le loro ragazze li sgamano sempre
d) Liberate il ciccione di Megaupload non sapete quanto costerà allo stato solo di mensa alla prigione!
e) La locandina di Siniscola recante l’emblematico simbolo Anunnaki del fatto che le mine delle vacanze di natale agiscono su i poveri terrestri come le sperimentazioni delle bombe atomiche nel Nuovo Mexico etc.
f) Gli Anunnaki riaccompagnano i Rodeo a Sassari rispettando i limiti di velocità interstellare e i limiti di bevuta galattica, a meno che non ci sia una sagra planetaria di interiora di nana rossa. Avete mai assaggiato il buco nero arrosto della Sagra di Saturno?

IL GIORNO DOPO SI SUONA CON GLI ADTSL DI ABBASANTA AL VINTAGE NELLA NOSTRA BELLA CITTÀ TURRITANA.
LA BAND DI VISITORS HA LA FORMAZIONE RIMANEGGIATA MA RIMANGONO SEMPRE I BALUARDI, QUEI COMPLETI SBALESTRATI DI GAZZE E SALÀ, DEDITI SMODATAMENTE AL PUNK ROCK CALIFORNIANO E AI PIACERI DEL MALTO FERMENTATO AROMATIZZATO AL LUPPOLO.
PER CHI NON SAPESSE GAZZE È UN ENERGUMENO DI 100 KG E PASSA ED È UGUALE E SPUTATO AL SECONDINO PELATO DI “PRISON BREAK”.
SALÀ PUÒ SEMBRARE UN MISTO DI DEE DEE RAMONE NEI SUOI PERIODI PIÙ BUI, MATTEW BELLAMY DEI MUSE MORTO E RIESUMATO DOPO UN MESE SENZA DARE MANCO UNA SCIACQUATA AL CORPO E PIPPO DELLA DISNEY.
NON SONO BELLI MA HANNO ACCANTO A LORO TANTE DONNE SE “URLANO AL FUOCO L’USCITA È QUA, VI FACCIAMO STRADA”
I NOSTRI ARRIVANO INSEGUITI DA ASTRONAVI DEI GRIGI CHE SI PERDONO NEI DEDALO DEI VICOLI DEL CENTRO STORICO SASSARESE IN TEMPO PER UNA PIZZA, UNA, DUE, SETTE BIRRE E LE PROVE DEI SUONI.

ANDIAMO AL BANCONE, LA GENTE INTANTO ARRIVA, RIENTRANO COME AL SOLITO TUTTI I NOSTRI CARI EMIGRATI CHE FANNO I PIZZAIOLI, MINATORI, CAMERIERI, PROSTITUTI ALL’ESTERO, CORRADO MALANGA PER UN SALUTO CON GLI ANUNNAKI, DUE, TRE, OTTO BRINDISI, BUONA FESTA DEL RINGRAZIAMENTO, TUTTI CANTANO L’INNO DELLA NUOVA ZELANDA CON LA MANO SUL CAPEZZOLO DI UNA RAGAZZA VICINA.
“BEVI TANTA BIRRA MA DOPO UNA TEQUILA, TI GIRI E LA TUA SERATA CAMBIA” (cit.) INFATTI MI GIRO E IL LOCALE È PIENO, LA GENTE NON CI STAVA PIÙ PER FARNE ENTRARE ALTRA HANNO RIEMPITO I BAGNI DI PERSONE E ANCHE SOTTO I TAVOLI.

SUONIAMO SUBITO DOPO GLI ADTSL, IL TEMPO DI DIRE OH YES! E SI PARTE.
DURANTE L’ESIBIZIONE SUCCEDE DI TUTTO, PALLINE DI CARTA SPUTATE DALLA CERBOTTANA DI SIMPATICI BUONTEMPONI APPENA ARRIVATI DALLA SCUOLA MEDIA NUMERO QUATTRO, BALLI DI GRUPPO COME DEI CAFONI TEXANI, SCORREGGE ALCOLICHE SUL PALCO (NON FACCIAMO NOMI), FRAINTENDIMENTI VARI, DURANTE IL MATCH FINALE DI WRESTLING TRA NANI E IPPOPOTAMI SUONIAMO ANCHE DELLE CANZONI, L’ARRIVO DELLA POLIZIA MUNICIPALE CHE SIMPATICAMENTE RICORDA AL GESTORE CHE L’ORA È SCOCCATA ED È TEMPO CHE CENERENTOLA TORNI A CASA PRIMA CHE LA ZUCCA SI TRASFORMI IN SCHIAFFO A FACCIA E DENUNCIA PENALE, ANALE E SURREALE.
QUINDI PASSATA LA VOLANTE UN INGOMBRANTE ADDETTO ALLA SICUREZZA E (SENTENDOLO GRUGNIRE) ALL’USO SCORRETTO DELL’ITALIANO ALL’INTERNO DEL LOCALE CI INVITA A FARE UN ULTIMO PEZZO PER STASERA MA NOI SIAMO GOLOSI CE NE SPARIAMO DUE DI SEGUITO.
STOP AL TELEVOTO, CONCERTO FINITO.
UNA SQUADRA DI ADDETTI ALLA LINGERIE CI APRE LA STRADA FRA RAGNATELE DI REGGISENI E TANGA, PER FARCI ARRIVARE AL BANCONE DEL BAR.
MAGARI. È PIENO DI METALLARI, ZOTICI PROVENIENTI DALLE PEGGIO BIDDE DOVE VIGONO ANCORA RIGOROSE LEGGI BIZANTINE E RESIDUATI BELLICI FUORICORSO DELL’UNIVERSITÀ DEI PRIMI ANNI DUEMILA.
TUTTI SOVRAPPESO.
CI FACCIAMO ALTRE TREMILA BIRRE CON GENTAGLIA ASSORTITA E SI ACCOMPAGNANO GLI ADTSL AL TREMENDISSIMO PANINARO DI PIAZZALE SEGNI.
ORIDINIAMO DUE CESTINI DI PATATINE FRITTE DI FUKUSHIMA E KETCHUP FATTO CON POMODORI E DITA DI IMMIGRATO CLANDESTINO PAGATO CON UN PIATTO DI RISO CONDITO CON SALSA DI UNGHIE DEI PIEDI PARTENOPEE.
PER LO STOMACO A PROVA DI VIAGGIO NEL TEMPO SINO AL GIURASSICO SUPERIORE, CI SI PUÒ PAPPARE IL PANINASTRO TERRIBILE COL MITICO HAMBURGER DI STEGOSAURO, CHE NON È DI CERTO NOVELLE CUSINE MA A QUELL’ORA E SOPRATTUTTO CON QUELLA FAME INDOTTA IL SAPORE O LA QUALITÀ NON SONO LE COSE PIÙ IMPORTANTI.
BIRRETTA PER TUTTI MENTRE NELL’AMENO POSTACCIO TEATRO DI PROVERBIALI RISSE TENDENTI ALLO SCONTRO DELL’EPICA GRECA FANNO IL KARAOKE MONDEZZINI E MONDEZZINE DELLA PEGGIOR SPECIE.
DOPO UN SALTO AL CESSO I NOSTRI AMICI ABBASANTINI GUADAGNANO LA VIA DI CASA.
SI DICE CHE GLI ADTSL POI SIANO STATI IN GIRO IN PIENO CHIAPAS, NON RIUSCIVANO A RISPONDERE AI MESSAGGI COL PONCHO ADDOSSO.
PASSATA LA FRONTIERA COL TEXAS HANNO INZIATO A CAPIRE.
PENDE UNA TAGLIA SU DI LORO IN QUELLO E IN ALTRI TRE STATI.

NEL BEL MEZZO NASCE IL BAMBIN GESÙ.
MA POI SUBITO DOPO SANTO STEFANO, E NOI SUONIAMO A PADRU COI KARTAKARBONE.
PER CHI NON LO SAPESSE PADRU HA DATO I NATALI (PER RIMANERE IN TEMA VISTO LE DATE) AI QUARTZ, MITICA PUNK BAND PREISTORICA AMMIRATISSIMA DAI RODEO CLOWN FIN DAI LORO ESORDI ANCHE PER L’AVERE, A DIFFERENZA DELLE ALTRE PUNKROCK BAND DELL’EPOCA, UN BATTERISTA “BRAVO”.
INDOVINATE UN PO’?
PIZZA ANCHE OGGI, BUONISSIMA. CI STIAMO TRASFORMANDO NELLE TARTARUGHE NINJA.
ARRIVANO 3,5 BIRRE A TESTA CHE BEVIAMO SENZA STAPPARLE COI NOSTRI POTERI DA IBRIDI UMANO-ALIENO.
ALLA FINE ANCHE I PALI DELLA LUCE SI ASSOMIGLIANO A BRIGITTE BARDOT, DOBBIAMO FERMARE L’INVASIONE DI SOSTANZE PSICOTROPE LIQUIDE, TRA POCO AVREMO A DISPOSIZIONE SOLO L’AIUTO DEL PUBBLICO DA CASA.
BIRRE, BIRRE E ALTRE TRE MILIONI DI BIRRE, QUANTA BIRRA C’È DENTRO UN MILIONE DI MILIONE DI BIRRE?
“CON LE CIPOLLE” CONFERMIAMO LA RISPOSTA E INIZIAMO A SUONARE.
IN DIRETTA DAL SANTIAGO BERNABEU DI PADRU I RODEO CLOWN IN CONCERTO.
IL REAL MADRID GIOCA CONTRO UNA SUPERSQUADRA COMPOSTA DI ALIENI , PERSONAGGI MISTI DI PADRU, BARISTI, RODEO CLOWN, RAGAZZE COI TACCHI ALTI DODICI CENTIMETRI CHE BALLANO IN MEZZO AL MAR CASPIO DI BIRRA, TETTE COMPRESSE DENTRO TOP CHE NON SI CAPISCE SE SPINGANO PER ENTRARCI O PER USCIRNE, PANZONI SENZA PUDORE E PUNK CON SIGARETTE ACCESE DENTRO PIERCING BALLANO SU I TAVOLI SCIVOLANDO E COMPIENDO TUFFI MORTALI CON DIFFICOLTÀ DI COEFICENTE PIÙ SEI PER SCOMPARIRE NEL PAVIMENTO COMPLETAMENTE INVASO DA ALCOOL.
LA PARTITA DURA ALL’INFINITO, L’ARBITRO SERVE DA BERE, VESTITI COME SADOMASO, MADIDI DI SUDORE E DI UNA DELLE BEVANDE ALCOLICHE PIÙ ANTICHE DELLA TERRA CI FUGGIAMO DALLA PORTA DEL RETRO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI, MENTRE GUADAGNIAMO LA VIA DI CASA, AIUTATI DAI SEMPRE PRESENTI ANUNNAKI COL LORO DISCO VOLANTE.
VENIAMO A CONOSCENZA DEL FATTO CHE NELLA NOTTE LA ZONA TRA IL BLUES CAFÉ DI PADRU E ZONA BANDINU A OLBIA SON STATI SPARATE TALMENTE TANTE SCORREGGE E RUTTI DA FAR SEGNARE TERREMOTO ALL’UFFICIO SISMICO NAZIONALE.
GIORGIO A. TSOUKALOS DIREBBE CHE COMUNQUE SONO STATI GLI UFO.


Nelle diapositive : a) Gazze degli ADTSL, il punk rock non rende brutti ma di certo non migliora, visto quello che madre natura ha già fatto in precendenza.
b) Wade Williams di Prison Break e Gazze, separati alla nascita
c) Salà mentre riproduce il verso del Licaone per un documentario della BBC
d) Salà disegnato dalla Disney
e) La locandina del secondo concerto, nota come “scopone scientifico” tra gli studiosi di storia dell’arte
f) il tipico paninaccio della muerte dello zozzone, oltre Sassari chiamato “Panino Caddozzo”
g) la locandina di Padru rende bene l’idea della serata pur avendola fatta prima del concerto, sono stati gli antichi astronauti
h) Giorgio A. Tsoukalos, come non si può non prenderlo sul serio mentre parla di minchiate che gli sono venute in mente da ubriaco su una panda

OH MIO DIO INIZIA LA DUE GIORNI SUSSINCA.
CI TOCCA ANCHE QUEST’ANNO L’OSPITATA DAI NOSTRI AMICI DI RADIO CRASH, LA RADIO SUSSINCA CHE PIÙ SUSSINCA NON SI PUÒ, ANCHE PERCHÉ C’È SOLO QUELLA.
COME AL SOLITO È UNA BOTTA TRA CAPO E COLLO, SI PARTE CON UN TRENO INTERCITY DI BIRRE E UN’INTERVISTA DEI DJ TORE E DJ VANNI, MINISHOW UKULELO-MANDOLINISTICO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI E BACCO LA FACCIA DA PADRONE RISPETTO ALLA MUSICA.

DUE ORE DI MANCANZA DI RISPETTO E MUSICA SELEZIONATA SONO LE COSE PIÙ IMPORTANTI DELLA SERATA. SI DISCUTE DEI RECENTI FATTI DI CRONACA NERA, DI QUANTO STIA BENE IL VERDE SUL GIALLO E DI QUANTA HANNO AVUTO IMPORTANZA I CREEDENCE CLEAR WATER REVIVAL E I DUETTI DI OLIVIA NEWTON-JOHN E JOHN TRAVOLTA SUL DESTINO DEI RODEOCLOWN.
SI FINISCE AL SOLITO BARETTO, DOPO UNA PASSATA ORAMAI INUTILE DI BIRRE CHE BAGNANO DELLE SPUGNE ORAMAI TALMENTE MADIDE DA NON AVERE PIÙ FORMA CON LA TEQUILA DELLA MUERTE CHE MI RIDUCE GLI OCCHI COME QUELLI DI GATTUSO.
PER ME MISS ITALIA FINISCE QUI.
AL RITORNO È BELLO FAR GUIDARE QUALCUNO DI PIÙ RESPONSABILE, SI RITORNA A CASA COL SALUTO DELLA COLONIA FELINA SOTTO CASA.
CHE NON CAPISCONO CHE ORE SONO E PENSANO SIA GIÀ ORA DELLA REFEZIONE.
LE SCALE NON ESISTONO, SCHIACCIANDO UN BOTTONE IL VESTITO DA SUPEREROE DA FASE REM APPARE ADDOSSO.
A DOMANI.
RESET.

IL GIORNO DOPO ANCORA NEL PAESE DEL PARLARE IN LEVARE. LIVE COI SORSENSI THE CLICHÉS. AL SAMBODORMO NATIONAL DO BRAZIL DI SÒSSU.
NON SI PUÒ DIRE CHE ERA SOLD OUT.
INFATTI NON LO ERA.
DOBBIAMO ESSERE OVVII OLTRE CHE COERENTI, INFATTI, PIZZA ANCHE OGGI
BIRRE BIRRE E ANCORA BIRRE.
E SE NON L’AVESSI ANCORA DETTO, BIRRE.
PAPPAGALLI, SCIMMIE, ABORIGENI E PROVE DEL SUONO, INTERMINABILI, PER LA DIMENSIONE SPROPOSITATA DEL LUOGO AVEVAMO DEI RITORNI DI SUONI CHE PARTENDO DALLE CASSE PER UNA SERIE DI GIOCHI DI RIMBALZI COMPIUTO IL PERIPLO DELLO STANZONE RITORNAVANO COME INQUIETANTISSIMI BARRITI DI MAMMUTH DELLA SIBERIA ORIENTALE STEREO SUPER DOLBY SURROUND.
AD UN CERTO MOMENTO MENTRE CERCAVAMO DI COLLEGARE TUTTE LE PROLUNGHE CHE AVEVANO IMBOSCATE NEGLI ZAINI I THE CLICHÉS COME IN UNA TASCA DI DOERAMON, UN’APPARIZIONE DI UN GATTO-CRISTO IN MANDORLA DORATA RETTO DA PUTTINI-GATTINI DAGLI OCCHI ROSSI CI INDICA LA STRADA DEL RITORNO CHE COME SI SA NON È DELLE MIGLIORI E CON FARE PERENTORIO CI INDICA NEL NUMERO DI ALTRE CINQUE LE BIRRE MASSIME DELLA SERATA.
MEGLIO MOLLARE TUTTO PER NON FARE LA FINE DI QUELLO CHE VIENE VISTO MENTRE PISCIA CONTRO UN CARTELLO STRADALE SU SATURNO DA ASTRONOMI DILETTANTI.
E VIA, DOPO I T THE CLICHÉS CI TOCCA, DOPO AVER SUONATO QUATTRO PEZZI SIAMO GIÀ IN VANTAGGIO SULL’ARGENTINA, GRANDE COLPO DI TACCO DI ROBINHO, NOTO TOSSICO DI BASSA STATURA PASSA LA PALLA A TONY CHE AVENDO LA CITTADINANZA PER AVER AVUTO DUE SUSSINCHI IN CLASSE ALLE SUPERIORI INSACCA CON UNA BOTTA DI SINISTRO SUL PALO DEL PORTIERE CHE, COMPLICE CAMBIASSO POSTO DAVANTI ALLO SPECCHIO, NON VEDE ENTRARE LA SFERA.
TUTTO LO STADIO È UN’ENORME ORGIA DI TIFO, ALCOOL, FAZZOLETTINI USATI E PUZZO DI AMMONIACA, LA VERA TORCIDA BRASILEIRA.
GIGIO PURO SUSSINCO PER UN TERZO GODE DI DOPPIO PASSAPORTO E SI SPARA UNA PUNIZIONE DI SECONDA ALL’ANGOLINO FACENDO UN QUINTUPLO ASSOLO DI TOQUINHO COL CAVAQUINO DIETRO LA SCHIENA.
IO NATURALIZZATO SUSSINCO PER AVERE LO ZIO CHE È STATO CAPOSTAZIONE NEL PAESE DELLA BILLELLERA FACCIO QUATTRO PALLEGGI CON UN LIME PRIMA DI FARLO PRECIPITARE CON PRECISIONE DENTRO A UNA CAIPIROSKA SUL BANCONE DEL BAR.
LE BIRRE PRENDONO SAPORE DI SALE CHE HAI SULLA PELLE, DI COCCO BELLO E CAIPIRINHA.
LA SCUOLA DI SAMBA DELLA BILLELLERA SI SCATENA, O CARNIVAL DI SOSSU MICROBIKINI E OLIO DI JOJOBA PER PRENDERE IL SOLE E LASCIARCI SOLO IL SEGNO DEL FILO INTERDENTALE SU I NOSTRI CULI PELOSI E BITORZOLUTI.
PARTE IL TRENINO DALLA CHIESA DI SAN PANTALEO, E CON LA SCUSA CE NE ANDIAMO A CASA.
MI SA CHE STASERA CI SAREMMO BEVUTI ANCHE L’ACETO BALSAMICO NONCHÉ L’ACQUA DEI GERANEI E NELLE ACQUE SANTIERE DI SANTA MONICA.
MENTRE TORNIAMO VEDIAMO SUL MURO UNA SFILZA DI LOCANDINE ATTACCATE, CITIAMO LE PAROLE APPENA RIFERITECI DA UN AGENTE DEL KGB TRAVESTITO DA TRAVESTITO INCONTRATO NEL BAGNO DEL LOCALE, CIOÈ CHE QUALCHE PASTICCIONE PRESTATO AL PSEUDO MUSIC BUSINESS LOCALE PENSI CHE I RODEOS GUADAGNINO DALLE SERATE.
POI SIAMO NOI CHE VEDIAMO GLI ALIENI.

PASSANO LE FESTE, CAPODANNO A SUON DI VINO DI CHERNOBYL E SPUMANTE CON LE BOLLICINE CINESI, TI SVEGLI COI STRATOVARIUS CON DOPPIO PEDALE IN TESTA, TI TOCCANO I DOMICILIARI FORZATI.
MALEDETTI VICINI COI PETARDI… DOMANI VI METTERÒ A MANETTA L’ALBUM PIÙ BRUTTO DEI KORN PER FARVI PASSARE UN HANGOVER PEGGIORE DEL MIO!!!
(ndr. L’ALBUM DEI KORN PIÙ BRUTTO DEI KORN È SEMPRE L’ULTIMO CHE ESCE, È UNA SFIDA CONTINUA TRA LORO STESSI DA “FOLLOW THE LEADER”)
LO SAPPIAMO, LE FESTE VANNO ONORATE E CHI LE ONORA MEGLIO DI CHI NON HA UN CAZZO DA FESTEGGIARE?
MA BANDO AI BRINDISI… BISOGNA ATTACCARE ALTRE LOCANDINE, MON DIEU, ARMCHAIR MARTIAN E I THE QUEERS CI TEMPRERANNO L’ANIMO E CI DARANNO LA SPINTA GIUSTA PER INZACCHERARCI SCARPE E PANTALONI DI COLLA VINILICA.

PER RIFARCI DELLE FATICHE NIENTE DI MEGLIO CHE USARE LE FESTE PER UN RITROVARSI CON AMICI CHE VIVONO AI QUATTRO LATI DEL GLOBO NEI PEGGIO BAR PER APERITIVI ATOMICI E TERMINABILI SOLO DOPO MINACCE DEL BARISTA E DELLE FORZE NATO CHE INTERVENGONO PER LIBERARE IL LOCALE DALLA NOSTRA PRESENZA.
CI RITROVIAMO DUNQUE DOPO LO SFRATTO PERCORSO IL PERIPLO DI DUE ISOLATI NEL LOCO CHE CI VIDE PROTAGONISTI QUALCHE GIORNO PRIMA CON LA PERFORMANCE MUSICALE FREGIATA DELLA LOCANDINA CON LE CARTE DA GIUCO.
IL FATO VOLEVA CHE FOSSE ANCHE LA SERATA DELL’ESIBIZIONE NEL LOCALE DI UNA NOSTRA CONTERRANEA CANTANTE EMIGRATA NEL NORD EUROPA RITORNATA IN PATRIA DOPO IL SUCCESSO OTTENUTO PER DELIZIARE I DELICATI PALATI MUSICALI TURRITANI CON UN CONCERTO ACUSTICO.
IL BAR ERA PIENO COME L’ASCENSORE DELL’OSPEDALE IL PRIMO DI GENNAIO DI GENTE MENOMATA DAI PETARDI, SOLTANTO CHE I PRESENTI NON STRINGEVANO ARTI E PROPAGINI ANATOMICHE GRONDANTI SANGUE MA BENSÌ BIRRE, VINI E SUPERALCOLICI VARI.
L’AMBIENTE ERA UN MISTO DI GENERAZIONI CHE ANDAVANO DA TUO NONNO IN CARRIOLA ALLA FIGLIA DEI TUOI VICINI VESTITA COME UNA BAGASSA DA SBARCO IN NORMANDIA.
SI CRESCE IN FRETTA CON LA STESSA VELOCITÀ IN CUI CI SI ROVINA.
IL TAGLIO DI CAPELLI DI JASON PRIESTLEY STA TORNANDO DI MODA, MI SA CHE POSSO RISPOLVERARE I MAGLIONI VERDE ACIDO CON LE MANICHE A PIPISTRELLO ALLA ROBERT SMITH.
FENOMENI DA BARACCONE, NANI E ALCOLIZZATI, NANI ALCOLIZZATI E GENTAGLIA VARIA, ALCUNI CONOSCIUTI E ALCUNI SCONOSCIUTI, RAGAZZE MAGRE, RAGAZZE GRASSE, QUASI RAGAZZE, BIDONI DI MONDEZZA, TAMBURLANE DI MERDA, COSE, FRUTTA, CANTANTI, COLORI, CITTÀ.

IN UN MOMENTO DI LUCIDITÀ INEDITA PER LA SERATA
UN GATTO BIANCO E NERO MI APPARE IN UNA MANDORLA DORATA SORRETTA DA PUTTINI ANCHESSI GATTI PUFFOSI CON LE ORECCHIE GIRATE ALLA RUSSA SULLE NOTE DEI WEAKERTHANS MI INDICANO LA VIA DI CASA.
BISOGNA DARE DA MANGIARE AI GATTI.
PLAYIN’ MUSIC JUST FOR FEED THE CATS.
CIAO A TUTTI, ME NE TORNO A CASA, SPERO CHE MUORIATE TUTTI E CHE IL MONDO FINISCA ORA.
QUESTA VITA È UNA PERDITA DI TEMPO.
COPERTE. DVD. COMPLETAMENTE IN COMA A LETTO MA ANCHE AL NATIONAL BOWL DEL MYLTON KEYNES, MI SEMBRA DI ESSERE LI.
LA BOTTIGLIA DA DUE LITRI D’ACQUA UNICA SALVEZZA.
BEATO KEITH RICHARDS MARTIRE DEI MOHJTO.
SEMPRE SIA LODATO.
BUONANOTTE.


Nelle diapositive : a) L’aria che si respira appena entrati a Sossu, Brazil
b) piangi, piangi Diego, neanche tu puoi un cazzo contro i Rodeo Clown al Maracanã di Sossu
c) I Korn si sono rimbecilliti di pari passo alla pinguedine di Jonathan Davis d) Locandina della serata di Sossu
e) Gennaro Gattuso dopo una tequila a Sorso
f) Santo Keith Richards patrono delle domeniche coi ragni in bocca

POCO DOPO SI SUONA NELL’ENCLAVE CATALANA A POCHI KM DALLA NOSTRA CITTÀ NATIA, IL NUOVO GESTORE DEL BAR È PRATICAMENTE UNA VERSIONE LOCALE VIN DIESEL, PENSIAMO CHE ANCHE IL POSSIBILE SCHIAFFO CHE POTREBBE PARTIRE DAL NOSTRO NEL CASO DI CONTENZIOSO, SIA PARAGONABILE ALLA POTENZA DI MILLE MEGATONI E L’EFFETTO DEVASTANTE SULLE NOSTRE FACCE DA SCEMI NON POTREBBE ESSERE CHE MIGLIORATIVO SU I CONNOTATI.
AD UN CERTO PUNTO NON SAPEVAMO SE DEDICARGLI “RELAX” O “SMALL TOWN BOY” SI SAREBBE IMPIETOSITO E NON CI AVREBBE PESTATO A SANGUE PENSANDO AL VIDEO SUL TRENO.
L’ALTRO BARISTA SFOGGIAVA UNA BARBA DEGNA DEL DEL PIERO PIÙ IN ACIDO DEGLI ANNI ‘90 CON LE SUE BARBETTINE STRAVAGANTI CAPACI DI SFIDARE LE MITICHE OSCENE BASETTE DI PIERO PELÙ.

PIZZA, ANCHE STAVOLTA, AL TERZO GIORNO DI PIZZA CI POTETE CHIAMARE TUTTI E TRE MESSIA.
UNA SANTA MARGHERITA MARTIRE CON CIPOLLE PIANGENTI E CAPPERI VERGINI, CROCIFISSI DI CARCIOFI CON CHIODI DI GAROFANO DELLA SANTA CROCE, BASILICO PENITENTE, ROSARIO D’AGLIO E OLIO SANTO PICCANTE.
SEMPRE SIA LODATO.
IL PIZZAIOLO. E SPERIAMO CHE OGNI TANTO SI LAVI LE MANI.
DUE BIRRETTE PRE-SHOW PER COLLEGARE LA MODALITÀ AUTOMATICA, CTRL+C - CTRL+V PER LA SCALETTA DEL GIORNO DOPO, CON IN MEZZO L’INNO AUSTRALIANO E MEZZO CONCERTO PER PIANOFORTE E ORCHESTRA N.5 DI BEEHTOVEN “IMPERATORE”.
LA FOLLA (UNA VENTINA DI PERSONE INCROCIANDO GLI OCCHI E PRENDENDO UNA SEDIATA IN TESTA) È IN DELIRIO, MA NON CI BASTA, ANDIAMO SULLA PASSEGGIATA-LUNGO MARE A CHIEDERE SPICCIOLI E DISEGNARE MADONNE E SANTI STORTI SUL MARCIAPIEDE, NON SAPPIAMO SE PRENDERE LEZIONI DI MANDOLINO, BIRIMBAO, CAPOEIRA E DI STILE DAL PRIMO CHE PASSA, TORNANDO A CASA COL I RESTI DELLE PIANTE E SABBIA DULLA STRADA PORTATA DALLA SPIAGGIA, SI SOGNANO GIORNATE ASSOLATE, STARE DA DIO E SKATEBOARD SELVAGGIO SULLA RAMPA DELL’ASSOCIAZIONE DI SK8 SASSARI, SACCA FRIGO E DOWN BY LAW IN SOTTOFONDO.
SIAMO TROPPO ANNI ‘90
.
CI TOCCA PILOTA AUTOMATICO, DOCCIA CON VIAGGIO INTERSTELLARE, CAMICIA DI FORZA A LETTO COVANDO AUTOLESIONISMO A SUON DI PLAYSTATION E MUSICA PROVENIENTE DALLA ZONA DI MANCHESTER.

SUONA LA SVEGLIA ALL’ALBA DI MEZZOGIORNO, SI SUONA AD ABBASANTA, CHIEDENDO IL CERCHIO COME SI ERA APERTO, CON GLI ADTSL, SI PARTE COME AL SOLITO DAVANTI AD UNA PIZZA MAGISTRALMENTE PREPARATA A SANT’AGOSTINO.
SI VA AL LOCALE, IL PROBLEMA È CHE SI SUONERÀ AD ORARI DA PANETTIERI.
CIOÈ QUANDO TUTTI GLI ALTRI LOCALI HANNO CHIUSO E GLI ZOMBIES IN MASSA SI SPOSTANO VERSO IL CIRCOLO DOVE AVRÀ LUOGO LA NOSTRA ESIBIZIONE.
GLI AMPLIFICATORI DEGLI ADTSL FANNO UN CASINO MICIDIALE, CE NE ANDREMO SORDI, QUESTO È POCO MA SICURO.
UN BARBONE CHE TENGONO DENTRO IL LOCALE COME MASCOTTE, VISTO CHE QUEST’ANNO IL FREDDO IN LOCO SE N’È PORTATO VIA UNO, SFOGGIA LA CATENELLA CHE DOVREBBE ESSERE ATTACCATA AL PORTAFOGLIO CHE GLI SERVE IN REALTÀ PER TENERE UNITE ANCA E BACINO, CI RICORDA IL NOSTRO PROSSIMO ROSEO FUTURO.
MENTRE NON SI SFUGGE ALLE INCURSIONI AEREE DEGLI ADTSL CHE CI BOMBARDANO BIRRA IL LOCALE SI RIEMPIE DI GENTE COME LE POSTE DI VECCHIACCI ANSIOSI DI RITIRARE LA PENSIONE IL VENTISETTE DEL MESE.
SONO GLI ZOMBIES CHE DICEVO PRIMA, MA QUESTI NON SI CIBANO DI CERVELLI, VEDENDO LE NOSTRE FACCE SI PUÒ CAPIRE CHE NON POSSIAMO ESSERE DELLE PREDE SUCCULENTE, CODESTI NON MORTI SI NUTRONO SOLAMENTE DI ALCOOL E DISAGIO SOCIALE DA TRAFERIRE VIA POST SGRAMMATICATI E FOTO QUASI PORNOGRAFICHE SU FACEBOOK.
RITORNANO QUELLE CHE SONO LA MODA DI QUEST’ANNO GIOVENCELLE IN TACCHI VERIGINOSI MOLTO BONDAGE CHE BALLANO SU QUESTI GIÀ PERICOLANTI TRAMPOLI SU INSTABILI PAVIMENTI RIDOTTI A PISTA DA PATTINAGGIO ARTISTICO DA TZUNAMI DI LIQUIDO AMBRATO, BALLI ETERO, BISEX E, QUANDO ENTRA UN VELOCIRAPTOR NEL LOCALE, TRISEX ACCOMPAGNANO UNA DELLE NOSTRE PIÙ ASSURDE ESIBIZIONI AL LIMITE DEL SURREALE.
GROVIGLIO DI CORPI STILE “LAOCONTE”, COCKTAIL, ANCHE SENZA CODA, TETTE STRIZZATE CHE RISCHIANO DI ESPLODERE, POGO SELVAGGIO, BALLI RUSSI, GENTE SU I TAVOLI (SCENA IMMANCABILE) SI RISENTE QUELL’ODORE DI AMMONIACA E SALTANO FUORI DALLA MAREA DI PERSONE FAZZOLETTINI USATI COME DELFINETTI DAL MARE.
SODOMA E GHILARZA.

CON LITRATE DI BIRRA CHE CI ARRIVANO ADDOSSO DOBBIAMO STARE ATTENTI, È LA TEMPESTA PERFETTA, IMPERMIABILE, CUFFIA “TONNO INSUPERABILE” E PIPA, SONO LE NOSTRE TEMPESTE PREFERITE.
PER QUALCUNO CHE CEDE ALLA TENTAZIONE PIÙ DEGLI ALTRI CI SARÀ QUALCUN’ALTRO CHE GUIDERÀ.
PER IL RESTO CI SONO LE PIAZZOLE SI SOSTA PER VOMITARE.
RIMANIAMO PRATICAMENTE DEVASTATI ALL’APPARATO UDITIVO.
PROBLEMI DI UDITO? RODEOFONE.
ANCHE I SORDI BALLANO.
SI RITORNA A CASA, È ANCHE IL MIO DI COMPLEANNO OLTRE CHE QUELLO DEI RODEO, SI PREVEDONO ALTRI ANNI DI VINO CON ANTIRUGGINE E DISCIPLINA INDISCIPLINATA.
GLI AUGURI PIÙ SENTITI MI ARRIVANO DALLA COMPAGNIA TELEFONICA CHE SPERA CHE IO CAMPI ALTRI 150 ANNI PER CONTINUARE A CIUCCIARMI TRE EURO DELLA SOS RICARICA A BUFFO.
PAPPONI.
MI FISCHIANO TALMENTE TANTO LE ORECCHIE CHE I CANI DEL VICINO ABBAIANO.
RIMARREMO SORDI. IO, LORO E IL MIO VICINO.
BEH QUESTA PER L’ENNESIMA VOLTA È L’UNICA COSA CHE ABBIAMO IN COMUNE CON IL CARO BEEHTOVEN.

GRAZIE A TUTTI QUELLI CHE SON VENUTI ALLE NOSTRE SERATE, AI GRUPPI CHE HANNO SUONATO CON NOI (ADTSL, THE CLICHÉS, KARTAKARBONE, FREAKY STYLEY), A CHI HA BALLATO, A CHI S’È ‘MBRIACATO, A CHI HA COMPRATO LA MAGLIA, A CHI L’HA RUBATA, A CHI NON PIACIAMO, A CHI PIACEREMO IN SEGUITO, A CHI STAREMO SUL CAZZO SEMPRE, AI BARISTI E ALLE NOSTRE RAGAZZE CHE CI HANNO SOPPORTATO, A CHI CI HA SENTITO ALLA RADIO (GRAZIE A DJ TORE E DJ VANNI DI RADIO CRASH), A SOSSU E SANTA MONICA, ALLA COLONIA FELINA SOTTO CASA, AGLI AMICI CHE NON HANNO MANCATO DI DARCI UNA MANO IN QUESTO QUINDICESIMO ANNO DI FALLIMENTARE CARRIERA UKULELO-MANDOLINICA-CHI PIÙ NE HA NE METTA-PUNK ROCK. ALOHA, ROCK AND ROLL …OH YES!! ETC.

Nelle diapositive : a) Locandina della serata ad Alghero, in verità lo sport lo pratichiamo guardandolo fare agli altri, il nostro fisicaccio è un dono del cielo
b) A quanto pare Vin Diesel oltre ad assaccarrare di schiaffi la gente nei film è laureato in Lettere e Storia delle patatine
c) Troppe pizze di seguito ti possono far avere visioni a sfondo mistico
d) Locandina della seconda serata con gli ADTSL
e) il pubblico dell’Alenbix alle 3 e 30 del mattino
f) Beethoven e i Rodeo Clown affini solo per la comune sordità

COME I VANZINA A NATALE, UPCOMING SHOWS, NEWS, BOOZE, SOSSU, RADIOSHOW AND MANY MORE

20, Dec, 2011

PUNTUALI ESATTAMENTE COME I VANZINA I RODEO CLOWN OGNI ANNO PER NATALE VI REGALANO I CONCERTI PANETTONE.
BAND CON EMIGRATI, EX EMIGRATI, TUTT’ORA PRATICAMENTE DISOCCUPATI, PER GLI EMIGRATI E CAZZEGGIATORI CHE RITORNANO PER LE VACANZE DAI LORO LUOGHI DI DIMORA FUORI DA QUESTO PURGATORIO A FORMA DI SASSO IN MEZZO AL MEDITERRANEO.

SIETE PRONTI PER GLI SHOWS? OLTRE I SOLITI BRINDISI E MANGIATE OLIMPIONICHE, QUEST’ANNO CON L’OCCHIO ALLO SCONTRINO VISTO I TEMPI CHE CORRONO, AVRETE LA POSSIBILITÀ DI VEDERE GLI IDOLI DI NESSUNO DAL VIVO, MOLTO VICINO A CASA VOSTRA (FORSE, VISTO CHE NON SAPPIAMO ESATTAMENTE CHI SIETE E DA DOVE VI COLLEGATE).

PARTIAMO DALL’INIZIO:
GIOVEDÌ 22 DICEMBRE RODEO CLOWN LIVE@ KAKTUS, LA CALETTA – SINISCOLA (NU).
I RODEOS TORNANO NELLA BARBARICINA ROCKCITY CHE DIEDE I NATALI A COMBATROCK BAND STORICHE SARDE COME KENZE NEKKE E ASKRA.
SIETE PRONTI CON I VOSTRI BOCCALI PER SALUTARE IL RITORNO DEI RODEO IN TERRA SARDA DOPO IL TOUR IN TUTTI GLI OSPEDALI PSICHIATRICI DELL’UNIONE EUROPEA? SCALDATE I CAMINI, TIRATE FUORI LE TRECCE DI PERETTE DALLA CANTINA, I MUSTACCIOLI BELLI ZUCCHERATI E UN BEL BOCCIONE VERDE DA DUE LITRI PER BERVI UN BICCHIERE ALLA NOSTRA E VOSTRA SALUTE!!
A CHENT’ANNOS!!!

VENERDÌ 23 DICEMBRE RODEOCLOWN LIVE@ VINTAGE CAFÉ, SASSARI. RITORNO ALLA NATIA CITTÀ TURRITANA PER I RODEOCLOWN, NUOVE SONGS, NUOVO SHOWS, STESSE SCARPE E STESSA GANA DI FFA’ GASINU COME SI DICE IN INGHILTERRA!!!
UKULELE CAZZI & MAZZI.
UN’ORA E MEZZO DI DISPERATO PUNK ROCK COME SOLO I NOSTRO TRIO DI IMMENSAMENTE IMBECILLI POSSO FARE.
APRIRANNO LE DANZE GLI ADTSL, PUNKROCKERS DA ABBASANTA CHE FANNO DIECI MINUTI DI MUSICA CON UN LITRO, SE CONSUMASSERO BENZINA QUANTO BEVONO L’ITALIA NON SAREBBE IN CRISI!!
SIETE LIBERI DI AGGIUNGERE I VOSTRI AMICI E LE VOSTRE AMICHE ALL’EVENTO.
OH YES!!! ALOHA AND ROCK AND ROOOOLLLLL!!!

LUNEDÌ 26 DICEMBRE RODEOCLOWN+KARTA KARBONE LIVE@ BLUES CAFÉ, PADRU (OT) . PER I DIECI ANNI DEL BLUES CAFÉ SERATA PUNK ROCK LIVE SPECIALE!!!
SI FESTEGGIA IL BAR COME TEMPIO PAGANO DOVE SI ANNEGANO I PROBLEMI DELLA VITA O SI CREANO, CULLA DEL ROCK UBRIACO E CROCEVIA DI INCONTRI CHE SE NON TI CAMBIANO LA VITA TI CAMBIANO COMUNQUE PROGRAMMA DELLA SERATA.
MI STA VENENDO DA PIANGERE.
CI VEDIAMO A PADRU.

OK RAGAZZE E RAGAZZI,
QUA INIZIA LA DUE GIORNI SUSSINCA NOTA NEI DIZIONARI COME “LA SANREMO-KABUL”, BICICLETTE E BIRRA COL CAMPARI, CENA A SUON DI ARACHIDI E ALSAZIANI, PARLATA IN BRASILIANO STRETTO E MANO SUL CUORE QUANDO SI FA LA CURVA “DEGLI AMERICANI CHE CI USCIVANO SEMPRE DRITTI QUANDO VEDEVANO IL MARE DI SOSSU PERCHÉ SI INCANTAVANO”.

GIOVEDÌ 29 DICEMBRE RODEOCLOWN LIVE @ RADIO NOVA FM 93.5 STEREO, H 21!!! ORAMAI UN APPUNTAMENTO PIÙ CHE CONSOLIDATO, LA PUNTATA NATALIZIA COI RODEOS NELLE FREQUENZE DELLA RADIO SUSSINCA PIÙ REDNECK CHE CI SIA.

PREPARATE LE VOSTRE SALOPETTE DA INDOSSARE RIGOROSAMENTE A PETTO NUDO, BIRRA DEL DISCOUNT, SEDIA A DONDOLO, IMBRACCIATE IL VOSTRO BANJO E PREPARATEVI A SPARARE AL VOSTRO VICINO DI CASA SE SI LAMENTERA’ DEL MACELLO CHE SPARERETE A TUTTO VOLUME DALLA VOSTRA RADIO RUBATA.

COLLEGANDOVI AL SITO WWW.RADIONOVASORSO.IT POTRETE ASCOLTARE I MEGACICLI STEREO DI “RADIOCRASH” LA TRASMISSIONE DI PUNTA E DI TACCO DELL’EMITTENTE SORSENSE.
TRAMITE QUESTA PAGINA O QUELLA UFFICIALE DELLA RADIO O QUELLA DEI RODEOS O QUELLA DEL VATICANO MANDATE RICHIESTE, SALUTI, INSULTI E MINACCE AI PAGLIACCI E AI SOBRISSIMI DJ E AI LORO SOBRISSIMI OSPITI!!!

SIETE PRONTI QUINDI PER UNA NUOVA PUNTATA DI RADIO CRASH COI MITICI DJ TORE CRASH, DJ VANNI CRASH E CON LA COLLABORAZIONE DI DJ CLAUDIO CRASH?
I GRANDI DISK JOCKEY (GRANDI SOPRATTUTTO D’ETÀ E ABBONDANTI DI PANZA ) DALLA PARLANTINA CHE SFIORA LA LOGORREA CHE FA CINQUE CHILOMETRI CON UN LITRO DI BIRRA SUPER E DUE PACCHETTI DI SIGARETTE.

PREPARATEVI AD UNA SELEZIONE DEI BRANI DEI RODEOCLOWN MISTI AD ALTRE BANDS DI FALLITI COME LORO, SCONOSCIUTI O MENO, FAMOSI MA ANCHE NO, UN MINI LIVE SHOW CON UKULELE E ALTRI GIOCATTOLI, TANTA IGNORANZA, MANCANZA DI RISPETTO, RUMORI CORPORALI, BEVUTONE DEI LORO BIBITONI PREFERITI, A VI ASSICURIAMO, ANCHE SE NON LI POTRETE SENTIRE ODORI MALSANI PER TUTTA LA TRASMISSIONE IN ONDA DALLE 21 ALLE 23 DI GIOVEDÌ 29 DICEMBRE.
UN COMPLETO DISASTRO EVOLUTIVO TRASFORMATO IN CACOFONIA STEREO!!!
OH YES!!!

VENERDÌ 30 DICEMBRE RODEOCLOWN+THE CHICHÉS LIVE@ 4 MORI PUB, SORSO.
FINALMENTE I RODEO CLOWN LIVE AT SOSSU!!! POCO PRIMA DI CAPODANNO ECCO I RODEO CLOWN ALLE PRESE COL LIVE IN TERRA CALIFORNIANO-BRASILIANA PER ECCELLENZA, SANTAMONICA, THE BILLELLERA’S SPRING, AL SAMBODROMO DELLA PIRAMIDE ESATTAMENTE COME A SAO PAOLO DOVE TUTTI PARLANO COME RONALDINHO.

DOPO IL CAPO-DANNO CI SI RITROVERÀ IL 6 GENNAIO ALL’ALGUER, PROVINCIA DI BARCELLONA, PER UN PO’ DI PUNKROCKUKULELE CIPOLLA E POMODORO, OVVERO COME BEN SAPETE ALLA CATALANA!!!
IN QUEL DELL’ARCA MUSIC BAR I RODEO CLOWN PROPORRANNO IL LORO REPERTORIO DI MINCHIATE MISTO A MUSICA, UN APERITIVO TAPAS DI STRONZATE FRITTE CON UN ASSAGGIO DI PRIMI PIATTI DI PUNK ROCK CALIFORNIANO DEL DISCOUNT, SORSEGGIARE UMORISMO DA CASERMA A LITRI SOLO PER VOI, DI FRONTE AD UN TRAMONTO MICIDIALE E ALLE BALEARI CHE DOPO LA CONSUETA TASATA (O BEVUTA CHE DIR SI VOGLIA) ALGHERESE DI TUTTO CIÒ CHE SIA LIQUIDO, SI POTRANNO TRANQUILLAMENTE RAGGIUNGERE A PIEDI ALLE SETTE ANTELUCANE CON UN BUON CORNETTO AL PROSCIUTTO NUTELLA FORMAGGIO CACCOLE SUCCO DI BRUFOLO,KIT E KAT. BUENO, BUENO, SPADRILLAS, MARACAS!!!

ECCOCI AL GIORNO SEGUENTE, IL SETTE DI GENNAIO IVOSTRI PAGLIACCI DELLA GIOSTRA SI RITROVANO IN LIVE I MITICI ADTSL CHE DOPO IL LORO TOUR NEI CIRCOLI PRIVATI DI MEZZO ORISTANESE PER IL TEST DEI BANCONI E DEI POSACENERI PER CONSTATARE L’EVENTUALE OMOLOGAZIONE ALLE NORMATIVE CEE SULLA MINA MICIDIALE DA “ZIZZA E BIRRA” (MIRKENSTAIN UNIVERSITY, CARBONAZZI, USA, 1996) VI SBARAGLIARANNO LE SOPPRACCIGLIA E LE BASETTE CON IL LORO PUNKROCK GREZZO MA ANCHE CINGOMMOSO.
DOPODICHÉ I RODEOCLOWN ASFALTERANNO I VOSTRI TIMPANI, TUBI CATODICI E VENTRAME A SUON DI MAGNA GAURA PUNK ROCK DA SETTI GENERAZIONI, DA UNA PARTE UN TERZO SUSSINCHE E DALL’ALTRA PARTE MARZIANE E L’ASHTRU ANCORA UN SEDICESIMO DI RADICI AUSTRALIANE MAGNENDI CANGURI A MOSSI ANDENDI IN SPIAGGIA.
OH YES.
ALOHA.
ROCK AND ROLL!!!
KABOOM.

GOOD AND BAD GIGS, COLD PIZZAS AND COLA, SIETE UN DISASTRO, LA BAND PREFERITA DAGLI AVVERSARI

9, May, 2011

“SE VEDO ANCORA LOCANDINE E COLLA VINILICA BOMBO” (cit.)
IN QUESTA TORNATA IL NOSTRO FOTOCOPIATORE DI FIDUCIA HA STAPPATO UN CHATEAU LE BLANC DEL ‘52 TEMPERATURA AMBIENTE PER PRANZO TUTTI I GIORNI DELLA SETTIMANA, CON LA FACCIA DI BILLIE JOE QUANDO OLTRE CHE UN «GIORNO VERDE» SI SPARA UNA «NOTTATA GIALLO WHISKEY» AVRA’ BRINDATO A QUEI TRE COGLIONI ALTRIMENTI NOTI COME I RODEOCLOWN CHE SI SON TIRATI UNA DECINA DI GIORNI TRA LIVE, MACCHINA E SALETTAOH YES!!!

SI PARTE CON L’ATTACCHINAGGIO DEL LUNEDI’ A SASSARI CON FINALE EPICO, CONCLUSE LE OPERAZIONI PUBBLICITARIE CI SI CONCEDE UN BIRRINO IN UN NOTO RITROVO NON PROPRIO CHIC DELLA NOSTRA RIDENTE CITTADINA TURRITANA.
UN LUOGO AMENO DOVE SI VERIFICARONO DEI FATTI DEGNI DEL BAR DI GUERRE STELLARI E CON EGUALI EPILOGHI MORTALI.
LA SCENA INIZIA CON DUE TIZI CHE INTROMETTENDOSI IN UN NOSTRO DISCORSO CI CHIEDONO SE SIAMO DEI POLIZIOTTI IN BORGHESE, NON CONOSCENDO LE NOSTRE BRUTTE FACCE. CHE POSSONO ASSOLUTAMENTE ESSERE CONFUSE CON QUELLE DI STARSKY E HUTCH O PER I CUGINI DI SERPICO O ER MONNEZZA… OPTIAMO PER PRENDERE I DRINK, GUADAGNARE L’USCITA DEL POSTACCIO SENZA CAGARCI NEI PANTALONI MENTRE I PERSONAGGI PROVVENIENTI DAGLI ANGOLI PIU’ SPERDUTI DELLA GALASSIA SI SPACCANO GLI SGABELLI DEL SALOON UNO CON L’ALTRO SULLA SCHIENA.
CON LA FORZA JEDI RIESCO A RECUPERARE LA BIRRA CHE ARRIVA VERSO DI ME VOLANDO DAL BANCONE DEL BAR DI TATOOINE, IL MIO ALLIEVO PADAWAN GUTURGUTU PRIMA DI BLOCCARE LA SERRANDA CON UNA STECCA DI MS “MILD” SEMPRE CON L’USO DEI POTENTI POTERI DATI DALLA FORZA E DALLA BIRRA SEGNA AL BILIARDINO COL PENSIERO, FACENDO ESULTARE I TIFOSI DELLO SPARTAK MOSCA PRESENTI IN MANIERA MASSICCIA SUGLI SPALTI.
IL GRUPPO MUSICALE ALIENO RIPRENDE A SUONARE E SULLE NOTE DI STAR WARS EMPIRE THEME SONG NOI RIUSCIAMO A CONCLUDERE LA SERATA A SUON DI COLLA VINILICA, BIRRINI E MURI DA RIEMPIRE.
SE UBRIACARSI RENDE STUPIDI, BEH QUALCUNO HA INCOMINCIATO CON SUCCESSO NELLA VITA PRECEDENTE. NON CHIEDETECI CHI.


Nelle diapositive: a) Billie Joe Armstrong in una delle sue serate migliori b) I tifosi dello Спартак Москва dopo il goal di Guturgutu al biliardino c) Starsky and Hutch prima prima di sperperare tutti i soldi guadagnati negli anni ‘70 in sostanze psicotrope e scarpe Adidas d) Il maestro Jedi Joe usa la forza per allontanare il barista e avvicinare la birra

ARRIVIAMO AL LIVE AL VINTAGE, SASSARI 23/04/2011 C’E’ LA PIOGGIA CHE NON FA PRESAGIRE UNA SETTIMANA CON GIORNATE PER CONCERTI ALL’APERTO… SIAMO OPERATIVI PER GLI APERITIVI, NELLA NOSTRA VIPER ROOM ASSAGGIAMO CHAMPAGNE DI IMPORTAZIONE, COME NO, LA SOLITA BIRRACCIA SCENDE COPIOSA COME OMOLOGA LA PIOGGIA FUORI DAL LOCALE.
DURANTE L’ATTESA PER SUONARE CI LANCIAMO NEL COMMENTO TECNICO DI ALCUNI VIDEOS LIVE DI JAMES BROWN, NELLA TELECRONACA DI UN LIVE DI DAVID BOWIE E NELLA VERSIONE IN PROSA DI ALCUNE CANZONI DEI FAB FOUR.
ARRIVA L’ORA DELLA PARTENZA UKULELISTICA DEL LIVE E’ VIZIATA DAL POCO OSSIGENO IN CAPO CHE FA DIMENTICARE UNA PARTE DELLA CANZONE, L’AMATO STRUMENTO HAWAIANO VIENE PRONTAMENTE SOSTITUITO DAGLI STRUMENTI ELETTRICI.
SUDORE, VENTILATORI NON ACCESI, BIRRE SEMPRE PIU’ CALDE CI FANNO PERDERE 15 CHILI E LA LUCIDITA’, DECIDIAMO ALLORA DI MOLLARE IL PUNK ROCK DOPO LE PRIME DUE ORE PER LANCIARCI NELLA MUSICA CALYPSO E ETNIC DA PANKABBESTIA COL CANE, LE CHITARRE VENGONO SOSTITUITE DA STEEL DRUM, TAMBURI, TAZZE IN FERROSMALTO E BOTTIGLIE DI RUM.
PERSONAGGI INCONTENIBILI DA SOSSU RISVEGLIATI DA RITI VODOO SI SCATENANO IN DANZE TRIBALI TIPICHE DELLE TRIBU’ DELLA ZONA MARINA TURRITANA, PETTI DI POLLO FRITTI E KETCHUP, DOPO AVERNE ESEGUITO L’INNO NAZIONALE, TRAMITE IL CONSOLATO IL PRESTIGIOSO STATO DI TRINIDAD E TOBAGO CI DA LA CITTADINANZA ONORARIA.
GRAZIE A TUTTI QUELLI CHE HANNO PARTECIPATO AL CONCERTACCIO, QUELLI CHE HANNO CONDIVISO L’EVENTO, QUELLI CHE HANNO STACCATO LE LOCANDINE, QUELLI CHE SONO ARRIVATI DA SANTA MONICA, QUELLI CHE HANNO PASSATO LE BIRRE, QUELLI CHE NON NE HANNO AVUTO ABBASTANZA BEH SMETTETE DI DROGARVI… COME HA FATTO PETE DOHERTY OH YES!
“BRAVI! BRAVI!!! …MA DI CARATTERE” E’ UNO DEI COMPLIMENTI MIGLIORI CHE ABBIAMO MAI SENTITO.


Nelle diapositive: a) Un gentelman che si gusta l’esecuzione di Twinkle Twinkle Little Star con lo Steel Drum b) Vintage Café rocks! c) Alla prima partita nei mondiali di Germania 2006 ha ottenuto un insperato pareggio di 0-0 contro la Svezia. d) Non siate faceti, Pete Doherty ha smesso veramente di ubriacarsi e drogarsi

ECCOCI AL LIVE A PORTOFERRO, 25/04/2011 PASQUETTA. SI PARTE IN SORDINA COL CONCERTO CHE RISCHIA DI SALTARE PER LE AVVERSE CONDIZIONI METEO, UN SUMMIT COMPRENDENTE IL DJ MERLINI, MARCO ARRU, GIGIO, IL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI E BATMAN DECIDE CHE LA SERATA S’HA DA FARE, COSTI QUEL CHE COSTI.
BENE, DOPO IL SALVATAGGIO IN EXTREMIS SI PARTE CON DJ SET VARI E PER TUTTI I GUSTI (MERLINI, SIXXETTE, SLANIA, ECC…), GRUPPI CHE SUONAVANO CON ALLE SPALLE IL MARE (UNA PASSATA DI BANDS: SHOGGOTH, 549, I MEGADEATH ECC…), MA SOPRATTUTTO TANTI TANTI MOSTRI DA SAFARI FOTOGRAFICO… OH YEEEEEESSSS!!! UN BEL PO’ DI SCONVOLTONI CHE INVADONO LA SPIAGGIA DI PORTOFERRO, PARLATA BIASCICATA, PANTALONE PISCIATO, TAGLIO DI CAPELLI IMPROBABILE, LATTINA DI PESSIMA BIRRA LOCALE DA ESIBIRE COME SEGNO DISTINTIVO SONO I MUST DELLA SERATA.
SI RESPIRANO SCARRELLATE DI PRINCIPI ATTIVI ADDIZIONATI DA DJ PSICOTROPI, VIVA I POLLICI VERDI, ABBASSO NIXON, CHITARRE ACUSTICHE, AMORE LIBERO, CANI CHE PORTANO IN GIRO I PROPRI PADRONI. PEACE, LOVE AND BEERS.
ALL’IMBRUNIRE TOCCA AI VOSTRI TRE COGLIONAZZI PREFERITI, SI SCATENANO LE DANZE TIPICHE DELLE ISOLE DELL’OCEANO PACIFICO, SPECIFICATAMENTE DI TONGA, MICROFONI CHE PARTONO SUL NASO, CAPELLI IN BOCCA E DOCCE DI VINO DI PROPRIETA’.
BEVETENE E BALLATENE TUTTI.
“LA BAND PREFERITA DAGLI AVVERSARI” GRANDE DEFINIZIONE DI UN MUSICISTA SASSARESE DOPO LA NOSTRA PARTE LIVE, TALE TALENTUOSO MUSICO CI TIENE AFFINCHE’ LA SUA PERSONA NON VENGA RICONOSCIUTA E QUINDI A RIMANERE ASSOLUTAMENTE ANONIMO. ERA GINETTO RUZZETTA.
LA CITAZIONE FA DA COMPLETAMENTO AD UNA SERATA CHE SI CONCLUDE CON UNA FANTASTICA NOTTE CON CIELO STELLATO CHE NON TI ASPETTI, COCA COLA GHIACCIATA E STRADA VERSO CASA


Nelle diapositive: a-f) Porto Ferro rocks

PASSANO DUE GIORNI NEI QUALI VISITIAMO LA STAZIONE SPAZIALE ORBITANTE INTERNAZIONALE E IMPARIAMO A BERE BIRRA, BECCARE AL VOLO LE PUFF AL FORMAGGIO E PISCIARE A GRAVITA’ ZERO.


Nelle diapositive: a) la stazione internazionale aggancia la golf dei Rodeo Clown b ) i Rodeo Clown intenti in un brindisi a gravità zero

TORNIAMO IN TEMPO PER IL LIVE ALLO ZERO, CAGLIARI 27/04/2011, DOPO UNA DORMITA MICIDIALE CON SVEGLIA ALL’ALBA DELLE CINQUE DEL POMERIGGIO, CI SI PREPARA: BOTTIGLIONE DI PEPSI GHIACCIATA, ZAINO CON I POCHI CD DA VENDERE RIMASTI, LA RODEOMOBILE E’ PRONTA A PUNTARE VERSO SUD, MA NATURALMENTE CI VUOLE QUALCOSA PER RENDERE LA SERATA PIU’ FRIZZANTE: UNA GOMMA BUCATA CON UN CHIODO DA CARPENTIERE BLOCCA I RODEOS PER MEZZORA.
TUTTO PERFETTO.
CI FREGIAMO DI UNA SOSTITUZIONE DELLA RUOTA DEGNA DEI MECCANICI DELLA FERRARI SOTTO METADONE.
FINALMENTE SI PARTE, ARRIVATI A CASTEDDU SI SBAGLIA BEN TRE VOLTE L’USCITA PER PIRRI, SI VA ALLA GRANDE FINO A QUARTU SANT’ELENA E SI ARRIVA AL PUNTO X CON DUE ORE DI RITARDO.
IL LOCALE SI PRESENTA GRANDE COME UN HANGAR E DESERTO COME IL CENTRO DEL DESERTO DEL NEVADA ALLE UNDICI MENO UN QUARTO DI UN FERRAGOSTO QUALSIASI.
LA BARISTA DEL LOCALE, UNA TARDONA CHE EBBE DI SICURO GIORNI MIGLIORI IN VIALE ELMAS, SBIGOTTITA CI CHIEDE SE ABBIAMO I BIGLIETTI SIAE, SE ABBIAMO IL BIGLIETTAIO DA METTERE ALL’INGRESSO DEL CLUB.
NOI SBIGOTTITI QUANTO E PIU’ DI LEI PENSIAMO CHE QUESTA PENSAVA FOSSIMO I ROLLING STONES.
SIETE UN DISASTRO” TUONA L’ATTEMPATA BARISTA, SIMPATICA QUANTO UNA PALLA DA BOWLING CHE TI CASCA SULL’ALLUCE DURANTE UN’IMPORTANTE PARTITA DI CAMPIONATO CON WALTER E DONNIE.
DOVETE METTERE QUALCUNO DI VOI ALL’INGRESSO PER I BIGLIETTI” CI DICE IL VECCHIO MIGNOTTONE.
SIAMO IN TRE SE NE METTIAMO UNO ALL’INGRESSO CHI SUONA?” RISPONDIAMO NOI TRE VECCHI PUNKROCKERS SFIGATI
ANNI CHE TI BECCHI STRONZATE DEL GENERE E RIESCI ANCORA A RIDERCI SU.
BOH SARA’ LA DEMENZA SENILE CHE AVANZA.
NEL LOCO OVE CI APPRESTIAMO A MONTARE LA COSTOSISSIMA STRUMENTAZIONE DELLA BAND, REPERITA TRA FURTI E PRESTITI MAI RESTITUITI MANCA LA MUSICA, SI QUELLA CHE DA UN’ATMOSFERA, QUELLA DA ASCOLTARE MENTRE TI BEVI UNA BIRRA, QUELLA CHE DI SOLITO IN UN LOCALE DOVREBBE ESSERCI A PRESCINDERE DAI RODEO CLOWN
DOBBIAMO PROVVEDERE NOI MICROFONANDO IL MIO LETTORE MP3…
COSE DA CHIODI.
BENE ALL’INGRESSO SI POSIZIONA LA RAGAZZA DI GIGIO, ARRIVIAMO A 16 PAGANTI (ESATTAMENTE QUELLI DELL’EVENTO SU FACEBOOK), VARI AMICI, COMPRESA UNA COPPIA DI ANZIANI SIGNORI ALTICCI.
LA SITUAZIONE E’ ABBASTANZA SURREALE, SEMBRA DI SUONARE NEL BEL MEZZO DELLA PAMPA ARGENTINA, MANCANO CACTUS E LAMA.
SUONIAMO.
SI SCATENA IL POGO TRA DUE BANCHI DI NEBBIA.
IL CONCERTO DURA BEN 6 CANZONI, BENE RODEO CLOWN BACK TO CAGLIARI MA VERY SOON BACK TO CASA A SASSARI.
SI SALUTANO GLI STOICI PRESENTI, CI SONO DELLE BELLE FOTO (BY Matte Monni E Alessandra Cridar), SI PUNTA IL MUSO VERSO NORD, SCHIVANDO PORCOSPINI INTORNO ALLE 5 FINALMENTE RAGGIUNGIAMO IL NOSTRO AGOGNATO LETTO, FAINE’ FREDDA E COLA GHIACCIATA.

IL GIORNO DOPO LO SI PASSA CERCANDO UNO PSICHIATRA A BUON PREZZO DA MANDARE ALLA BARISTA DELLA SERATA PRECEDENTE, SPERANDO CHE ALMENO LUI AZZECCHI L’USCITA GIUSTA PER IL LOCALE.



Nelle diapositive: a-f) Zero Cafè rocks for a few people g) “non avete qualcuno da mettere all’ingresso per i biglietti?” h) Con i potenti mezzi dei Rodeos anche lo Zero può avere la musica, DJ Joe

ARRIVIAMO AL LIVE AL BEAT 61, PORTOTORRES 26/04/2011 IL MINI TOUR SARDO DI PAOLO BONFANTI PARTE DA PORTOTORRES E PER L’OCCASIONE, IL CENTESIMO CONCERTO DEL BLUESMAN GENOVESE SOTTO L’ORGANIZZAZIONE DELLA DITTA DESSI’ I RODEOCLOWN FANNO UNA COMPARSATA DURANTE IL FINALE, TRE CANZONI, IN QUATTRO SUL PALCO DEL BEAT 61… ERA DA UN BEL PO’ CHE NON SI SUONAVA INSIEME, QUANTA BIRRA E’ PASSATA SOTTO I PONTI… UN PO’ PIU’ GRASSI MA SIAMO SEMPRE GLI STESSI… UN PO’ QUANTO PAT SMEAR E IL SUO IMPROBABILE COLORE BIONDO DI CAPELLI… OH YES.

Nel video: PAOLO BONFANTI + RODEO CLOWN - “NO MONEY DOWN”; nelle diapositive: a) l’improbabile colore di capelli del Dottor Pat Smear b) P.Bonfanti e i R.Clown sono accumunati da identica passione: La Fainè, ma bedda chaldha mì

LIVE ALL’ARCA MUSIC PUB, ALGHERO 30/04/2011 IL GIORNO DOPO IL LIVE E’ ALGHERO, LA CITTADINA CATALANA CI ACCOGLIE A SUON DI DVD DEI FOO FIGHTERS, PANINI, BIRRONI E FINALMENTE PER LA FELICITA’ DI TONY, DEL SIDRO GHIACCIATO.
SI PARTE A UNA CERTA ORA, EX SKATERS TATUATI COME IL CAPITANO AHAB, IMBOLSITI COME CASSANO NEL SUO PERIODO AL REAL MADRID E SUDATI COME STEVEN SEAGAL NEL MITICO «TERRORE E MELANZANE ALLA PARMIGIANA» SI DIMENANO SOTTO IL PALCO OFFRENDOCI DA BERE COCKTAILS E BIRRE COME NEI MIGLIORI FESTINI DI TONY MONTANA.
…io non ce l’ho questo problema, io dico sempre la verità, anche quando dico le bugie...”
I NOSTRI PRODI DELL’APERITIVO ALLA CATALANA VORREBBERO CANZONI DI LUCA BARBAROSSA O UNA COVER DEI METALLICA, UN PAZZO CI CHIEDE TOFFEE PER LA SECONDA VOLTA, LO PSICOLABILE VIENE ALLONTANATO CON ENERGIA DALLE GUARDIE IMPERIALI DELLA SECURITY E ATOMIZZATO SUL LUNGO MARE DANTE.
MOMENTO EPICO DELLA SERATA UNA COPPIA DI SVEDESI CHE SI LAMENTAVANO DELL’ARREDAMENTO DEL LOCALE MA GRADIVANO IN MANIERA SMODATA I SUPERALCOLICI DEL BAR CHE NON RIMANGONO INTONSI DOPO IL PASSAGGIO DELLA COPPIA NORDICA. I DUE HANNO BALLATO SENZA SOSTA CHIEDENDOCI ALLA FINE DI FARE SESSO CON LORO IN ALBERGO.
COSA ACCORDATA PER LA MODICA CIFRA DI TRE RENNE E QUATTRO SALMONI AFFUMICATI.
LEI «SESSA», LUI GUARDA.
SI RITORNA A CASA COL NOSTRA ASTRONAVE CON LA SCRITTA WOLKSVAGEN DIETRO, CURVATURA WARP E 80 KM ALL’ORA FISSI.
DOTTOR SPOCK, MI PASSI QUEL PEZZO DI PIZZA FREDDA E QUELLA BOTTIGLIA DI PEPSI.


Nelle diapositive: a) Il Capitano Ahab decide che nuovo tattoo farsi dopo l’ennesimo panino col tonno b) Steven Seagal che spara alla suocera dopo tre teglie di Melanzane alla Parmigiana psichedeliche c) Tony Montana mentre discute di panini e pizze con le sottilette in uno dei suoi locali su ruote dei qualI detiene il monopolio d) Cassano mentre adocchia i bomboloni alla crema

LIVE AL PARCO SANT’AGOSTINO, ABBASANTA 01/05/2011 IL GIORNO DOPO E’ IL PRIMO MAGGIO, TOCCA AL CONCERTO EVENTO DI SANT’AGOSTINO, QUEST’ANNO DIEGO DEI GIANNIES, GAZZE, MELA E TUTTI GLI ALTRI PAZZI SI SONO DATI DA FARE, GRAZIE INFINITE A TUTTI. ONORE AI GRUPPI, LA CREME DEL ROCK IN SARDEGNA, IN PARTICOLARE AI TO ED GEIN, CHE SI CONFERMANO LA BAND PIU’ QUADRATA D’ITALIA, ROBA A VELOCITA’ FOTONICA, IL PALCO E’ GRANDE LA GENTE E’ MOLTA E LA BIRRA E’ TANTA E TANTI ERANO I TUTORI DELL’ORDINE.
LE CASERME ERANO PRATICAMENTE TUTTE DESERTE C’ERANO PIU’ PATTUGLIE CHE FOGLIE SUGLI ALBERI, BALLAVANO SULLE NOTE DI «I SHOT THE SHERIFF».
PANINO CADDOZZO E UMIDITA’ A GO GO, PERSONAGGI MICIDIALI PROVVENIENTI DAI PIANETI PIU’ LONTANI DELLA GALASSIA DISCORRONO DI DUELLI MORTALI DI BILIARDINO RESPIRANDO L’ARIA ATTRAVERSO IL LIQUIDO LUPPOLATO, ROBA DA HIGHLANDER IN VERSIONE AGROPASTORALE.
IL PANINO E LA PIZZA CI ASPETTANO, SI PIAZZA IL TAMBURELLO E IL CAMPANACCIO D’ORDINANZA, SI PARTE, FACCIAMO TUTTO IL NOSTRO PROSSIMO ALBUM, QUELLO DOPO QUELLO CHE DEVE USCIRE TRA POCO, (LE SENTIREMO FRA DUE ALBUM) PRATICAMENTE LE CANZONI LE ABBIAMO SCRITTE SUL PALCO, PIANOFORTE, URLA ANIMALESCHE E SCALETTA CORTA, LA GRANDE SERIE DI CONCERTI DI PASQUA E DINTORNI FINISCE COL BOTTO!!!
GENDARMI CHE BACIANO METALLARI E BONZI CHE SI DANNO FUOCO DURANTE TOFFEE, PER QUESTA VOLTA CANTATA IN GIAPPONESE.
DA SEGNALARE UN’OTTIMA PERFORMANCE DI UNA COPPIA DI SCONVOLTONI CHE TRA UNO SCHIAFFO E L’ALTRO HANNO FATTO SI’ CHE L’AMORE TRIONFASSE PER L’ENNESIMA VOLTA SUL MALE DEL MONDO CON UN MEZZO AMPLESSO VICINO AL PALCO CHE AVREBBERO VIETATO ANCHE NEI SITI PORNO PIU’ ZOZZI E DEVIATI DEL PIANETA.
SI SCHIVANO GATTI E MINI MINI CONIGLI, SI ARRIVA A CASA, PIZZA FREDDA DAL CARTONE DA MANGIARE RIGOROSAMENTE IN PIEDI, SI DORME, NON ERA IL TOUR DEGLI IRON MAIDEN QUELLO DOVE BRUCE DICKINSON PILOTA L’AEREO, MA PER UNA BAND DI COGLIONAZZI COME LA NOSTRA PUO’ ANCHE ANDARE BENE.
GLI IMBECILLI VINCERANNO, SEMPRE.
PERCHE’ GEORGE BEST IS THE BEST MA PETE BEST IS GREAT!!!

Nelle diapositive: a) Sant’Agostino rocks! b) Una tipica finale di bliardino in un qualsiasi bar della nostra isoletta c) Pete Best è l’unico della band che non si discute d) George Best è l’unico che non si discute a prescindere e) Sant’Agostino rocks 2! f) Bruce Dickinson mentre pilota la Wolksvagen Golf dei Rodeo Clown g) C’è poco da fare la pizza fredda te la mangi. E ti fai schifo da solo. In piedi e davanti al lavandino h) Sant’Agostino Rocks 3!