RODEOCLOWN UNSINKABLE SAM LIVE IN SALA 20/12/14 - LIVE@THE HOR 3/1/15

1, Jan, 2015

PER IL LORO DICIOTTESIMO COMPLEANNO COME BAND, I RODEOCLOWN IL 20/12/2014 SI REGALANO E VI REGALANO UN LIVE IN SALETTA A PREDDA NIEDDA. TUTTO IL NUOVO ALBUM “UNSINKABLE SAM” CON VERI SGARRI, VERE STECCHE, CORI COL MICROFONO PRATICAMENTE SPENTO, CORDE ROTTE E TUTTO QUELLO CHE È ANDATO GIUSTO È SOLO UN CASO.
QUESTO È IL NOSTRO REGALO DI NATALE, GRAZIE A Luigi Marras PER FILMATI, PAZIENZA REGIA E MONTAGGIO… RAGAZZE E RAGAZZI, NON È IL DIVINO BEETHOVEN NON È IL MAESTRO MORRICONE CON I QUALI I RODEO HANNO POCHE COSE IN COMUNE: LA SORDITÀ LA SOBRIETÀ A TARGHE ALTERNE, I POCHI CAPELLI BIANCHI E TANTO TEMPO DA PERDERE. PAUL, TONY E JOE RODEOCLOWN
RODEOCLOWN - UNSINKABLE SAM

1) THE RECORD STORE
2) WEASELS AND DONKEYS
3) READY TO RIDE
4) RAMONES OVERDOSE
5) SUPERSONIC RIDER
6) UNSINKABLE SAM
7) BAND ON THE CORNER
8) UNLUCKY ASTRONAUTS
9) I WANNA DO JUST WHAT I DO
10) JUPITER SOUNDS (SO STRANGE)
11) BIG PANTS SMALL WHEELS
12) PULSAR

SINCRONIZZATE GLI OROLOGI JAN 03 2015: RODEO CLOWN BACK TO THE HOR - SASSARI. ANDATECI PIANO COI BAGORDI DI PRE E DOPO CAPODANNO SISTEMATE IL FLUSSO CANALIZZATORE E SETTATE I VOSTRI GIUBBOTTI AUTOASCIUGANTI

OH YES!

Nelle diapositive :
a) collegate l’mp3 al flusso canalizzatore
b) il maestro dice di alzare la chitarra
c) scarpe autoallaccianti, siamo o non siamo nel 2015
d) Big Pants Small Wheels
e) il Maestro e le orecchie che fischiano
f) ricordatevi che l’hoverboard non viaggia sull’acqua

SODOMA E GHILARZA, ANUNNAKI E NIBIRU, NO WORKING CLASS HERO, SIA LODATO IL BEATO KEITH RICHARDS, MANDOLINO, PIZZA, UKULELE E ALTRI STRUMENTI CHE NON SAPPIAMO SUONARE COME MERITEREBBERO, OH YES, ROCK AND ROLL, ETC.

23, Jan, 2012

I SEGNI APOCALITTICI DELL’AVVENTO INESORABILE DI QUANTO TREMENDAMENTE PREDETTO DAI MAYA SI RIVELA IN COSE INCREDIBILI, FATTI CHE ACCADONO SENZA SPIEGAZIONE IN QUESTO POVERO GLOBO TERRACQUEO.
DOPO QUINDICI QUASI SEDICI ANNI DI FALLIMENTO MUSICALE E NON I RODEOCLOWN RIESCONO ADDIRITTURA A COMPRARSI UN MIXER E UNA BATTERIA NUOVA, CON PIATTI CHE SUONANO E NON SEMBRANO DELLE PALLONATE AD UNA SERRANDA DI UN GARAGE… ADDIRITTURA STAVOLTA ABBIAMO LE CUSTODIE PER I TAMBURI!!
COSA CI PROSPETTERÀ QUESTO NUOVO GIRO NATALIZIO E POST NATALIZIO DEI RODEOS?
INVASIONI ALIENE DAL PANINARO ZOZZONE A SANTA MARIA?
ANUNNAKI A PRANZO E A CENA?
CORRADO MALANGA NUDO CHE SI TRASTULLA VESTITO DA RETTILIANO SU CHATROULETTE?
CORRADO FUMAGALLI CHE TI URLA “ALLA GRAAAAAAAANDE” LA MATTINA MENTRE VOMITI INGINOCCHIATO SUL CESSO STRAVOLTO DA BRINDISI INFINITI E DA CENE IMPOSSIBILI ALLA FACCIA DELLA CRISI?
L’IMPOSSIBILE È POSSIBILE.

IN BALIA COMPLETA DEGLI EVENTI, C’È CHI CRITICA, CHI PREDICA, E CHI SI PRODIGA! QUALCUNO SI COSTRUISCE UN RIFUGIO ANTIATOMICO O RINFORZA LE PORTE DELLA CANTINA, FACENDO SCORTA DI VINO DI PROPRIETÀ O SE NON PUÒ PROPRIO FARNE A MENO DRUGAL, CON QUELLO SEI IN ZONA SALVEZZA, IL PARTEOLLA NO, SENNÒ SI ABBASSA LA MEDIA, SEI IN ZONA RETROCESSIONE E TI SVEGLI CON I BLACK BLOC CHE TI FANNO CASINO IN TESTA.
RIMANIAMO IN ECCELLENZA.
UN BUON KIT CONTRO GLI ZOMBIES E VIA.
TUTTO IL TEMPO AD ASPETTARE LA CADUTA DEL GOVERNO E IL CONSEGUENTE GIUBILO, GAUDIO E FESTEGGIAMENTO BARBARICO CHE NEMMENO ARRIVA.

INTANTO GRAZIE A DELLE CONGIUNTURE ASTRALI FAVOREVOLI OTTENIAMO LE DATE DEI CONCERTI, INSEGUENDO GESTORI DI LOCALI SVAMPITI CHE CI FANNO CHIEDERE “COME FACCIAMO ANCORA A STUPIRCI”, GIRANDO IN LUNGO E IN LARGO E RIEMPIENDO LE TASCHE DEI PETROLIERI PER LA GIOIA DEI TIFOSI DELL’INTER, DELLA SAMPDORIA E I LORO ACQUSTI DI CALCIO MERCATO, NONCHÉ DI EMIRI CON L’ASCIUGAMANO IN TESTA CHE MENTRE SPARANO IN ARIA FANNO IL BAGNO NELLE NOSTRE VENTI EURO RUBATE A MAMMÀ.

L’ALTRA SERA ERAVAMO AL PEGGIO BAR DI NIBIRU CON MORRICONE, MENTRE ASCOLTAVAMO UN ALBUM JAZZ DEGLI SLAYER ABBIAMO CONCLUSO VERSO LA MILLESIMA BIRRA CHE LA GENTE ASCOLTA MERDA.
A PRESCINDERE, ASCOLTA MERDA.
PER FARLO SAPERE AGLI ALTRI.
POI ANCHE PER LE BAND FUNZIONA COSÌ, PIÙ FAI CAGARE PIÙ SEI CONSIDERATO ARTISTA.
ALLA FINE LA MUSICA È COME L’ARTE CONTEMPORANEA, ANCHE SE FA CAGARE UNO DICE CHE È BELLA PER NON PASSARE DA IGNORANTE.
NON C’È DUBBIO CHE ALCUNE BAND CHE ASCOLTO MI PIACCIANO SIANO BRUTTE MA ALMENO MI PIACCIONO.
IL MAESTRO CHE DORMIVA PROFONDAMENTE RUSSANDO UNA COLONNA SONORA WESTERN CON OCCHI APERTI E BAVETTA ALLA BOCCA SI SVEGLIAVA CON UN CRESCENDO DI PETI COMPOSTI DA SE STESSO PER L’OCCASIONE, SVEGLIATOSI DA QUESTO DISCORSO SOPORIFERO E CONTINUANDO A PETARE EGLI NON NE VOLEVA SAPERE DEL SALDARE IL CONTO, AL CHE SON VOLATI PAROLONI, GRAZIANO HA DOVUTO CHIUDERE IL BAR CON RELATIVO DISSENSO DEI PRESENTI.
QUALCUNO AVEVA SPARATO AL PIANISTA CHE CONTINUAVA A SUONARE FERITO UNA CANZONE DEI PANTERA DA COWBOYS FROM HELL.
QUALCUNO PREFERIVA MORIRE PIUTTOSTO CHE LASCIARE IL VIDEOPOKER A QUALCUN’ALTRO, SCENE DA SALOON DELLO SPAZIO, MENTRE COL FAVORE DELLE TENEBRE APPENA SOPRAGGIUNTE CAVALCAVAMO DEI CAVALLI SPAZIALI VERSO YUMA E REALIZZAVO CHE DOVEVO COMPLETARE LE LOCANDINE INVECE CHE ADDORMENTARMI DAVANTI ALLA PLAYSTATION UBRIACO.

MANDIAMO LE PROVE DELLA BAND IN DIRETTA SUL SITO DI VOYAGER CON UN’INTERVISTA DI ROBERTO GIACOBBO CHE INDOSSA UNA MAGLIA DEGLI SMITHS, POI ANDIAMO IN GIRO COME DEI COGLIONI AD ATTACCARE LE LOCANDINE CON I NOSTRI DEI DEL CIELO IN DISCO VOLANTE ARMATI CON BOCCIONI DI VINO INTERSTELLARE, CERCANDO DI NON FARCI CAZZIARE DA MIGNOTTE CHE ATTENDONO CLIENTI AI LORO PALI E DJ AGGUERRITI, P.R. DI PARTY DI TRANSGENDER E FESTE DI IMPASTICCATI IN DISCOTECA CHE PRETENDONO SPAZIO PUBBLICITARIO GRATIS, GIRI ALLE POSTE PER PAGARE IMPOSTE DI FINE ANNO, FUGA DELLE POSTE DEI PARENTI, DISTRUTTI A LETTO DOPO GIORNI INTERMINABILI E CHILOMETRI, MI RIFIUTO DI MANGIARE IL DOLCE, NO WORKING CLASS HEROES.
I GIORNI DELLE FESTE NATALIZIE SONO INTERMINABILI E “IERI” SEMBRA SEMPRE SABATO.
“DA QUANTO È CHE NON DORMI?”
“MAH… SARANNO TRE MESI A LUNEDÌ”.
SUONANO ALLA PORTA, C’È DA FIRMARE, IL CORRIERE MI RESTITUISCE IL MIO CERVELLO CHE QUALCUNO HA INFILATO DENTRO UNA CASSETTA DELLE POSTE.

VIA! SI SUONA A SINISCOLA, SI PARTE TUTTI IN UNA MACCHINA COME AI VECCHI TEMPI, UNA RINFRESCATA ALLA NOSTRA ABILITÀ “TETRISIANA” PER FAR STARE TUTTA LA STRUMENTAZIONE ALL’INTERNO DI UNA GOLF, CI RIUSCIAMO CON DEI MOVIMENTI DA BREAKDANCE ANNI ‘80, IL COFANO CHIUDE, PERFETTO.
IL LUPPOLO PERDE IL PELOLO MA NON IL VIZIOLO.
ABBIAMO UNA VENTINA DI MAGLIETTE MA NEANCHE UN CD, PERFETTO.
SCARICATEVI I NOSTRI CD.
LIBERATE IL CICCIONE DI MEGAUPLOAD!, VIVA LA PIRATERIA, I PAPPAGALLI, IL RUM, LE BOTTI DI LEGNO, VIVA IL RISPARMIO DI CARTA E DI PLASTICA!
DETTO QUESTO, ABBRACCIAMO UNA BALENA, UN PANDA E UNA SPECIE RARISSIMA DI SALAMANDRA VELENOSA IN VIA DI ESTINZIONE E PARTIAMO.

PRENDIAMO LA SCORCIATOIA DIETRO SATURNO E ARRIVIAMO ABBASTANZA IN FRETTA.
I KASABIAN AIUTANO NON POCO IL MACINAMENTO DEGLI ANNI LUCE.
ARRIVIAMO, FACCIAMO I SUONI. ANDIAMO A MANGIARE
DA NOTARE: STESSO POSTO E STESSA PIZZERIA DELL’ANNO SCORSO, SIAMO RIPETITIVI MA ANCHE DI BUON GUSTO.
ABBIAMO GIÀ I MOTORI CALDI LI RAFFREDDIAMO CON UNA BIRRETTA.
IL RESTO DELLA SERATA SI PUÒ RIASSUMERE COSÌ:
BUM BUM, AUA AUA, TRENTA VERSI DI ANIMALI DIVERSI E QUATTRO PAROLE QUASI IN ITALIANO. IL NOSTRO SOLITO SHOW.
NELL’ALTRO BAR, QUELLO A FIANCO SUONA UNA BAND, MA NON SONO COSÌ BRUTTI, ATTIRIAMO NOSTRO MALGRADO SPETTATORI CHE CI TIRANO NOCCIOLINE, BANANE E FRUTTA DI STAGIONE.
FINIAMO DI SUONARE. SI TORNA A CASA.
DOMANI POTREMO RIFARCI QUALCHE SOLDO AL MERCATO ORTOFRUTTICOLO.
SI SALUTA LA PLATEA E SI RITORNA SCHIVANDO RICCI, FAINE (NON FAINÈ) E CONIGLI, UN’INTERA SCOLARESCA DI GATTI SULLA STRADA CHE NON SI CAPISCE CHE CAZZO CI FACCIA (DEV’ESSERCI LO SCIOPERO DEI PULMINI).
STRADA CHE I FEEDER CI RENDONO PIÙ FLUIDA, PIÙ FUZZ E CON L’ACCENTO GALLESE.
PREOCCUPAZIONE PIÙ IMPORTANTE DELLA SERATA: LA TEMPERATURA DELLA BORSA DELL’ACQUA CALDA MENTRE MI PREPARO PER CORICARMZZZZZZZZ.
ANCHE STASERA GLI ANUNNAKI HANNO AVUTO LA MEGLIO.


Nelle diapositive : a) Corrado Malanga parla in videochat coi Rodeo attribuendo la mancanza di diversi fine settimana per componente della band ai rapimenti ufo e/o forse alcool
b) Corrado Fumagalli sveglia i Rodeos urlando “alla graaaaande!!!” dopo epiche sbronze
c)Roberto Giacobbo inventa le scuse ai Rodeo Clown ma son talmente assurde che i baristi e le loro ragazze li sgamano sempre
d) Liberate il ciccione di Megaupload non sapete quanto costerà allo stato solo di mensa alla prigione!
e) La locandina di Siniscola recante l’emblematico simbolo Anunnaki del fatto che le mine delle vacanze di natale agiscono su i poveri terrestri come le sperimentazioni delle bombe atomiche nel Nuovo Mexico etc.
f) Gli Anunnaki riaccompagnano i Rodeo a Sassari rispettando i limiti di velocità interstellare e i limiti di bevuta galattica, a meno che non ci sia una sagra planetaria di interiora di nana rossa. Avete mai assaggiato il buco nero arrosto della Sagra di Saturno?

IL GIORNO DOPO SI SUONA CON GLI ADTSL DI ABBASANTA AL VINTAGE NELLA NOSTRA BELLA CITTÀ TURRITANA.
LA BAND DI VISITORS HA LA FORMAZIONE RIMANEGGIATA MA RIMANGONO SEMPRE I BALUARDI, QUEI COMPLETI SBALESTRATI DI GAZZE E SALÀ, DEDITI SMODATAMENTE AL PUNK ROCK CALIFORNIANO E AI PIACERI DEL MALTO FERMENTATO AROMATIZZATO AL LUPPOLO.
PER CHI NON SAPESSE GAZZE È UN ENERGUMENO DI 100 KG E PASSA ED È UGUALE E SPUTATO AL SECONDINO PELATO DI “PRISON BREAK”.
SALÀ PUÒ SEMBRARE UN MISTO DI DEE DEE RAMONE NEI SUOI PERIODI PIÙ BUI, MATTEW BELLAMY DEI MUSE MORTO E RIESUMATO DOPO UN MESE SENZA DARE MANCO UNA SCIACQUATA AL CORPO E PIPPO DELLA DISNEY.
NON SONO BELLI MA HANNO ACCANTO A LORO TANTE DONNE SE “URLANO AL FUOCO L’USCITA È QUA, VI FACCIAMO STRADA”
I NOSTRI ARRIVANO INSEGUITI DA ASTRONAVI DEI GRIGI CHE SI PERDONO NEI DEDALO DEI VICOLI DEL CENTRO STORICO SASSARESE IN TEMPO PER UNA PIZZA, UNA, DUE, SETTE BIRRE E LE PROVE DEI SUONI.

ANDIAMO AL BANCONE, LA GENTE INTANTO ARRIVA, RIENTRANO COME AL SOLITO TUTTI I NOSTRI CARI EMIGRATI CHE FANNO I PIZZAIOLI, MINATORI, CAMERIERI, PROSTITUTI ALL’ESTERO, CORRADO MALANGA PER UN SALUTO CON GLI ANUNNAKI, DUE, TRE, OTTO BRINDISI, BUONA FESTA DEL RINGRAZIAMENTO, TUTTI CANTANO L’INNO DELLA NUOVA ZELANDA CON LA MANO SUL CAPEZZOLO DI UNA RAGAZZA VICINA.
“BEVI TANTA BIRRA MA DOPO UNA TEQUILA, TI GIRI E LA TUA SERATA CAMBIA” (cit.) INFATTI MI GIRO E IL LOCALE È PIENO, LA GENTE NON CI STAVA PIÙ PER FARNE ENTRARE ALTRA HANNO RIEMPITO I BAGNI DI PERSONE E ANCHE SOTTO I TAVOLI.

SUONIAMO SUBITO DOPO GLI ADTSL, IL TEMPO DI DIRE OH YES! E SI PARTE.
DURANTE L’ESIBIZIONE SUCCEDE DI TUTTO, PALLINE DI CARTA SPUTATE DALLA CERBOTTANA DI SIMPATICI BUONTEMPONI APPENA ARRIVATI DALLA SCUOLA MEDIA NUMERO QUATTRO, BALLI DI GRUPPO COME DEI CAFONI TEXANI, SCORREGGE ALCOLICHE SUL PALCO (NON FACCIAMO NOMI), FRAINTENDIMENTI VARI, DURANTE IL MATCH FINALE DI WRESTLING TRA NANI E IPPOPOTAMI SUONIAMO ANCHE DELLE CANZONI, L’ARRIVO DELLA POLIZIA MUNICIPALE CHE SIMPATICAMENTE RICORDA AL GESTORE CHE L’ORA È SCOCCATA ED È TEMPO CHE CENERENTOLA TORNI A CASA PRIMA CHE LA ZUCCA SI TRASFORMI IN SCHIAFFO A FACCIA E DENUNCIA PENALE, ANALE E SURREALE.
QUINDI PASSATA LA VOLANTE UN INGOMBRANTE ADDETTO ALLA SICUREZZA E (SENTENDOLO GRUGNIRE) ALL’USO SCORRETTO DELL’ITALIANO ALL’INTERNO DEL LOCALE CI INVITA A FARE UN ULTIMO PEZZO PER STASERA MA NOI SIAMO GOLOSI CE NE SPARIAMO DUE DI SEGUITO.
STOP AL TELEVOTO, CONCERTO FINITO.
UNA SQUADRA DI ADDETTI ALLA LINGERIE CI APRE LA STRADA FRA RAGNATELE DI REGGISENI E TANGA, PER FARCI ARRIVARE AL BANCONE DEL BAR.
MAGARI. È PIENO DI METALLARI, ZOTICI PROVENIENTI DALLE PEGGIO BIDDE DOVE VIGONO ANCORA RIGOROSE LEGGI BIZANTINE E RESIDUATI BELLICI FUORICORSO DELL’UNIVERSITÀ DEI PRIMI ANNI DUEMILA.
TUTTI SOVRAPPESO.
CI FACCIAMO ALTRE TREMILA BIRRE CON GENTAGLIA ASSORTITA E SI ACCOMPAGNANO GLI ADTSL AL TREMENDISSIMO PANINARO DI PIAZZALE SEGNI.
ORIDINIAMO DUE CESTINI DI PATATINE FRITTE DI FUKUSHIMA E KETCHUP FATTO CON POMODORI E DITA DI IMMIGRATO CLANDESTINO PAGATO CON UN PIATTO DI RISO CONDITO CON SALSA DI UNGHIE DEI PIEDI PARTENOPEE.
PER LO STOMACO A PROVA DI VIAGGIO NEL TEMPO SINO AL GIURASSICO SUPERIORE, CI SI PUÒ PAPPARE IL PANINASTRO TERRIBILE COL MITICO HAMBURGER DI STEGOSAURO, CHE NON È DI CERTO NOVELLE CUSINE MA A QUELL’ORA E SOPRATTUTTO CON QUELLA FAME INDOTTA IL SAPORE O LA QUALITÀ NON SONO LE COSE PIÙ IMPORTANTI.
BIRRETTA PER TUTTI MENTRE NELL’AMENO POSTACCIO TEATRO DI PROVERBIALI RISSE TENDENTI ALLO SCONTRO DELL’EPICA GRECA FANNO IL KARAOKE MONDEZZINI E MONDEZZINE DELLA PEGGIOR SPECIE.
DOPO UN SALTO AL CESSO I NOSTRI AMICI ABBASANTINI GUADAGNANO LA VIA DI CASA.
SI DICE CHE GLI ADTSL POI SIANO STATI IN GIRO IN PIENO CHIAPAS, NON RIUSCIVANO A RISPONDERE AI MESSAGGI COL PONCHO ADDOSSO.
PASSATA LA FRONTIERA COL TEXAS HANNO INZIATO A CAPIRE.
PENDE UNA TAGLIA SU DI LORO IN QUELLO E IN ALTRI TRE STATI.

NEL BEL MEZZO NASCE IL BAMBIN GESÙ.
MA POI SUBITO DOPO SANTO STEFANO, E NOI SUONIAMO A PADRU COI KARTAKARBONE.
PER CHI NON LO SAPESSE PADRU HA DATO I NATALI (PER RIMANERE IN TEMA VISTO LE DATE) AI QUARTZ, MITICA PUNK BAND PREISTORICA AMMIRATISSIMA DAI RODEO CLOWN FIN DAI LORO ESORDI ANCHE PER L’AVERE, A DIFFERENZA DELLE ALTRE PUNKROCK BAND DELL’EPOCA, UN BATTERISTA “BRAVO”.
INDOVINATE UN PO’?
PIZZA ANCHE OGGI, BUONISSIMA. CI STIAMO TRASFORMANDO NELLE TARTARUGHE NINJA.
ARRIVANO 3,5 BIRRE A TESTA CHE BEVIAMO SENZA STAPPARLE COI NOSTRI POTERI DA IBRIDI UMANO-ALIENO.
ALLA FINE ANCHE I PALI DELLA LUCE SI ASSOMIGLIANO A BRIGITTE BARDOT, DOBBIAMO FERMARE L’INVASIONE DI SOSTANZE PSICOTROPE LIQUIDE, TRA POCO AVREMO A DISPOSIZIONE SOLO L’AIUTO DEL PUBBLICO DA CASA.
BIRRE, BIRRE E ALTRE TRE MILIONI DI BIRRE, QUANTA BIRRA C’È DENTRO UN MILIONE DI MILIONE DI BIRRE?
“CON LE CIPOLLE” CONFERMIAMO LA RISPOSTA E INIZIAMO A SUONARE.
IN DIRETTA DAL SANTIAGO BERNABEU DI PADRU I RODEO CLOWN IN CONCERTO.
IL REAL MADRID GIOCA CONTRO UNA SUPERSQUADRA COMPOSTA DI ALIENI , PERSONAGGI MISTI DI PADRU, BARISTI, RODEO CLOWN, RAGAZZE COI TACCHI ALTI DODICI CENTIMETRI CHE BALLANO IN MEZZO AL MAR CASPIO DI BIRRA, TETTE COMPRESSE DENTRO TOP CHE NON SI CAPISCE SE SPINGANO PER ENTRARCI O PER USCIRNE, PANZONI SENZA PUDORE E PUNK CON SIGARETTE ACCESE DENTRO PIERCING BALLANO SU I TAVOLI SCIVOLANDO E COMPIENDO TUFFI MORTALI CON DIFFICOLTÀ DI COEFICENTE PIÙ SEI PER SCOMPARIRE NEL PAVIMENTO COMPLETAMENTE INVASO DA ALCOOL.
LA PARTITA DURA ALL’INFINITO, L’ARBITRO SERVE DA BERE, VESTITI COME SADOMASO, MADIDI DI SUDORE E DI UNA DELLE BEVANDE ALCOLICHE PIÙ ANTICHE DELLA TERRA CI FUGGIAMO DALLA PORTA DEL RETRO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI, MENTRE GUADAGNIAMO LA VIA DI CASA, AIUTATI DAI SEMPRE PRESENTI ANUNNAKI COL LORO DISCO VOLANTE.
VENIAMO A CONOSCENZA DEL FATTO CHE NELLA NOTTE LA ZONA TRA IL BLUES CAFÉ DI PADRU E ZONA BANDINU A OLBIA SON STATI SPARATE TALMENTE TANTE SCORREGGE E RUTTI DA FAR SEGNARE TERREMOTO ALL’UFFICIO SISMICO NAZIONALE.
GIORGIO A. TSOUKALOS DIREBBE CHE COMUNQUE SONO STATI GLI UFO.


Nelle diapositive : a) Gazze degli ADTSL, il punk rock non rende brutti ma di certo non migliora, visto quello che madre natura ha già fatto in precendenza.
b) Wade Williams di Prison Break e Gazze, separati alla nascita
c) Salà mentre riproduce il verso del Licaone per un documentario della BBC
d) Salà disegnato dalla Disney
e) La locandina del secondo concerto, nota come “scopone scientifico” tra gli studiosi di storia dell’arte
f) il tipico paninaccio della muerte dello zozzone, oltre Sassari chiamato “Panino Caddozzo”
g) la locandina di Padru rende bene l’idea della serata pur avendola fatta prima del concerto, sono stati gli antichi astronauti
h) Giorgio A. Tsoukalos, come non si può non prenderlo sul serio mentre parla di minchiate che gli sono venute in mente da ubriaco su una panda

OH MIO DIO INIZIA LA DUE GIORNI SUSSINCA.
CI TOCCA ANCHE QUEST’ANNO L’OSPITATA DAI NOSTRI AMICI DI RADIO CRASH, LA RADIO SUSSINCA CHE PIÙ SUSSINCA NON SI PUÒ, ANCHE PERCHÉ C’È SOLO QUELLA.
COME AL SOLITO È UNA BOTTA TRA CAPO E COLLO, SI PARTE CON UN TRENO INTERCITY DI BIRRE E UN’INTERVISTA DEI DJ TORE E DJ VANNI, MINISHOW UKULELO-MANDOLINISTICO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI E BACCO LA FACCIA DA PADRONE RISPETTO ALLA MUSICA.

DUE ORE DI MANCANZA DI RISPETTO E MUSICA SELEZIONATA SONO LE COSE PIÙ IMPORTANTI DELLA SERATA. SI DISCUTE DEI RECENTI FATTI DI CRONACA NERA, DI QUANTO STIA BENE IL VERDE SUL GIALLO E DI QUANTA HANNO AVUTO IMPORTANZA I CREEDENCE CLEAR WATER REVIVAL E I DUETTI DI OLIVIA NEWTON-JOHN E JOHN TRAVOLTA SUL DESTINO DEI RODEOCLOWN.
SI FINISCE AL SOLITO BARETTO, DOPO UNA PASSATA ORAMAI INUTILE DI BIRRE CHE BAGNANO DELLE SPUGNE ORAMAI TALMENTE MADIDE DA NON AVERE PIÙ FORMA CON LA TEQUILA DELLA MUERTE CHE MI RIDUCE GLI OCCHI COME QUELLI DI GATTUSO.
PER ME MISS ITALIA FINISCE QUI.
AL RITORNO È BELLO FAR GUIDARE QUALCUNO DI PIÙ RESPONSABILE, SI RITORNA A CASA COL SALUTO DELLA COLONIA FELINA SOTTO CASA.
CHE NON CAPISCONO CHE ORE SONO E PENSANO SIA GIÀ ORA DELLA REFEZIONE.
LE SCALE NON ESISTONO, SCHIACCIANDO UN BOTTONE IL VESTITO DA SUPEREROE DA FASE REM APPARE ADDOSSO.
A DOMANI.
RESET.

IL GIORNO DOPO ANCORA NEL PAESE DEL PARLARE IN LEVARE. LIVE COI SORSENSI THE CLICHÉS. AL SAMBODORMO NATIONAL DO BRAZIL DI SÒSSU.
NON SI PUÒ DIRE CHE ERA SOLD OUT.
INFATTI NON LO ERA.
DOBBIAMO ESSERE OVVII OLTRE CHE COERENTI, INFATTI, PIZZA ANCHE OGGI
BIRRE BIRRE E ANCORA BIRRE.
E SE NON L’AVESSI ANCORA DETTO, BIRRE.
PAPPAGALLI, SCIMMIE, ABORIGENI E PROVE DEL SUONO, INTERMINABILI, PER LA DIMENSIONE SPROPOSITATA DEL LUOGO AVEVAMO DEI RITORNI DI SUONI CHE PARTENDO DALLE CASSE PER UNA SERIE DI GIOCHI DI RIMBALZI COMPIUTO IL PERIPLO DELLO STANZONE RITORNAVANO COME INQUIETANTISSIMI BARRITI DI MAMMUTH DELLA SIBERIA ORIENTALE STEREO SUPER DOLBY SURROUND.
AD UN CERTO MOMENTO MENTRE CERCAVAMO DI COLLEGARE TUTTE LE PROLUNGHE CHE AVEVANO IMBOSCATE NEGLI ZAINI I THE CLICHÉS COME IN UNA TASCA DI DOERAMON, UN’APPARIZIONE DI UN GATTO-CRISTO IN MANDORLA DORATA RETTO DA PUTTINI-GATTINI DAGLI OCCHI ROSSI CI INDICA LA STRADA DEL RITORNO CHE COME SI SA NON È DELLE MIGLIORI E CON FARE PERENTORIO CI INDICA NEL NUMERO DI ALTRE CINQUE LE BIRRE MASSIME DELLA SERATA.
MEGLIO MOLLARE TUTTO PER NON FARE LA FINE DI QUELLO CHE VIENE VISTO MENTRE PISCIA CONTRO UN CARTELLO STRADALE SU SATURNO DA ASTRONOMI DILETTANTI.
E VIA, DOPO I T THE CLICHÉS CI TOCCA, DOPO AVER SUONATO QUATTRO PEZZI SIAMO GIÀ IN VANTAGGIO SULL’ARGENTINA, GRANDE COLPO DI TACCO DI ROBINHO, NOTO TOSSICO DI BASSA STATURA PASSA LA PALLA A TONY CHE AVENDO LA CITTADINANZA PER AVER AVUTO DUE SUSSINCHI IN CLASSE ALLE SUPERIORI INSACCA CON UNA BOTTA DI SINISTRO SUL PALO DEL PORTIERE CHE, COMPLICE CAMBIASSO POSTO DAVANTI ALLO SPECCHIO, NON VEDE ENTRARE LA SFERA.
TUTTO LO STADIO È UN’ENORME ORGIA DI TIFO, ALCOOL, FAZZOLETTINI USATI E PUZZO DI AMMONIACA, LA VERA TORCIDA BRASILEIRA.
GIGIO PURO SUSSINCO PER UN TERZO GODE DI DOPPIO PASSAPORTO E SI SPARA UNA PUNIZIONE DI SECONDA ALL’ANGOLINO FACENDO UN QUINTUPLO ASSOLO DI TOQUINHO COL CAVAQUINO DIETRO LA SCHIENA.
IO NATURALIZZATO SUSSINCO PER AVERE LO ZIO CHE È STATO CAPOSTAZIONE NEL PAESE DELLA BILLELLERA FACCIO QUATTRO PALLEGGI CON UN LIME PRIMA DI FARLO PRECIPITARE CON PRECISIONE DENTRO A UNA CAIPIROSKA SUL BANCONE DEL BAR.
LE BIRRE PRENDONO SAPORE DI SALE CHE HAI SULLA PELLE, DI COCCO BELLO E CAIPIRINHA.
LA SCUOLA DI SAMBA DELLA BILLELLERA SI SCATENA, O CARNIVAL DI SOSSU MICROBIKINI E OLIO DI JOJOBA PER PRENDERE IL SOLE E LASCIARCI SOLO IL SEGNO DEL FILO INTERDENTALE SU I NOSTRI CULI PELOSI E BITORZOLUTI.
PARTE IL TRENINO DALLA CHIESA DI SAN PANTALEO, E CON LA SCUSA CE NE ANDIAMO A CASA.
MI SA CHE STASERA CI SAREMMO BEVUTI ANCHE L’ACETO BALSAMICO NONCHÉ L’ACQUA DEI GERANEI E NELLE ACQUE SANTIERE DI SANTA MONICA.
MENTRE TORNIAMO VEDIAMO SUL MURO UNA SFILZA DI LOCANDINE ATTACCATE, CITIAMO LE PAROLE APPENA RIFERITECI DA UN AGENTE DEL KGB TRAVESTITO DA TRAVESTITO INCONTRATO NEL BAGNO DEL LOCALE, CIOÈ CHE QUALCHE PASTICCIONE PRESTATO AL PSEUDO MUSIC BUSINESS LOCALE PENSI CHE I RODEOS GUADAGNINO DALLE SERATE.
POI SIAMO NOI CHE VEDIAMO GLI ALIENI.

PASSANO LE FESTE, CAPODANNO A SUON DI VINO DI CHERNOBYL E SPUMANTE CON LE BOLLICINE CINESI, TI SVEGLI COI STRATOVARIUS CON DOPPIO PEDALE IN TESTA, TI TOCCANO I DOMICILIARI FORZATI.
MALEDETTI VICINI COI PETARDI… DOMANI VI METTERÒ A MANETTA L’ALBUM PIÙ BRUTTO DEI KORN PER FARVI PASSARE UN HANGOVER PEGGIORE DEL MIO!!!
(ndr. L’ALBUM DEI KORN PIÙ BRUTTO DEI KORN È SEMPRE L’ULTIMO CHE ESCE, È UNA SFIDA CONTINUA TRA LORO STESSI DA “FOLLOW THE LEADER”)
LO SAPPIAMO, LE FESTE VANNO ONORATE E CHI LE ONORA MEGLIO DI CHI NON HA UN CAZZO DA FESTEGGIARE?
MA BANDO AI BRINDISI… BISOGNA ATTACCARE ALTRE LOCANDINE, MON DIEU, ARMCHAIR MARTIAN E I THE QUEERS CI TEMPRERANNO L’ANIMO E CI DARANNO LA SPINTA GIUSTA PER INZACCHERARCI SCARPE E PANTALONI DI COLLA VINILICA.

PER RIFARCI DELLE FATICHE NIENTE DI MEGLIO CHE USARE LE FESTE PER UN RITROVARSI CON AMICI CHE VIVONO AI QUATTRO LATI DEL GLOBO NEI PEGGIO BAR PER APERITIVI ATOMICI E TERMINABILI SOLO DOPO MINACCE DEL BARISTA E DELLE FORZE NATO CHE INTERVENGONO PER LIBERARE IL LOCALE DALLA NOSTRA PRESENZA.
CI RITROVIAMO DUNQUE DOPO LO SFRATTO PERCORSO IL PERIPLO DI DUE ISOLATI NEL LOCO CHE CI VIDE PROTAGONISTI QUALCHE GIORNO PRIMA CON LA PERFORMANCE MUSICALE FREGIATA DELLA LOCANDINA CON LE CARTE DA GIUCO.
IL FATO VOLEVA CHE FOSSE ANCHE LA SERATA DELL’ESIBIZIONE NEL LOCALE DI UNA NOSTRA CONTERRANEA CANTANTE EMIGRATA NEL NORD EUROPA RITORNATA IN PATRIA DOPO IL SUCCESSO OTTENUTO PER DELIZIARE I DELICATI PALATI MUSICALI TURRITANI CON UN CONCERTO ACUSTICO.
IL BAR ERA PIENO COME L’ASCENSORE DELL’OSPEDALE IL PRIMO DI GENNAIO DI GENTE MENOMATA DAI PETARDI, SOLTANTO CHE I PRESENTI NON STRINGEVANO ARTI E PROPAGINI ANATOMICHE GRONDANTI SANGUE MA BENSÌ BIRRE, VINI E SUPERALCOLICI VARI.
L’AMBIENTE ERA UN MISTO DI GENERAZIONI CHE ANDAVANO DA TUO NONNO IN CARRIOLA ALLA FIGLIA DEI TUOI VICINI VESTITA COME UNA BAGASSA DA SBARCO IN NORMANDIA.
SI CRESCE IN FRETTA CON LA STESSA VELOCITÀ IN CUI CI SI ROVINA.
IL TAGLIO DI CAPELLI DI JASON PRIESTLEY STA TORNANDO DI MODA, MI SA CHE POSSO RISPOLVERARE I MAGLIONI VERDE ACIDO CON LE MANICHE A PIPISTRELLO ALLA ROBERT SMITH.
FENOMENI DA BARACCONE, NANI E ALCOLIZZATI, NANI ALCOLIZZATI E GENTAGLIA VARIA, ALCUNI CONOSCIUTI E ALCUNI SCONOSCIUTI, RAGAZZE MAGRE, RAGAZZE GRASSE, QUASI RAGAZZE, BIDONI DI MONDEZZA, TAMBURLANE DI MERDA, COSE, FRUTTA, CANTANTI, COLORI, CITTÀ.

IN UN MOMENTO DI LUCIDITÀ INEDITA PER LA SERATA
UN GATTO BIANCO E NERO MI APPARE IN UNA MANDORLA DORATA SORRETTA DA PUTTINI ANCHESSI GATTI PUFFOSI CON LE ORECCHIE GIRATE ALLA RUSSA SULLE NOTE DEI WEAKERTHANS MI INDICANO LA VIA DI CASA.
BISOGNA DARE DA MANGIARE AI GATTI.
PLAYIN’ MUSIC JUST FOR FEED THE CATS.
CIAO A TUTTI, ME NE TORNO A CASA, SPERO CHE MUORIATE TUTTI E CHE IL MONDO FINISCA ORA.
QUESTA VITA È UNA PERDITA DI TEMPO.
COPERTE. DVD. COMPLETAMENTE IN COMA A LETTO MA ANCHE AL NATIONAL BOWL DEL MYLTON KEYNES, MI SEMBRA DI ESSERE LI.
LA BOTTIGLIA DA DUE LITRI D’ACQUA UNICA SALVEZZA.
BEATO KEITH RICHARDS MARTIRE DEI MOHJTO.
SEMPRE SIA LODATO.
BUONANOTTE.


Nelle diapositive : a) L’aria che si respira appena entrati a Sossu, Brazil
b) piangi, piangi Diego, neanche tu puoi un cazzo contro i Rodeo Clown al Maracanã di Sossu
c) I Korn si sono rimbecilliti di pari passo alla pinguedine di Jonathan Davis d) Locandina della serata di Sossu
e) Gennaro Gattuso dopo una tequila a Sorso
f) Santo Keith Richards patrono delle domeniche coi ragni in bocca

POCO DOPO SI SUONA NELL’ENCLAVE CATALANA A POCHI KM DALLA NOSTRA CITTÀ NATIA, IL NUOVO GESTORE DEL BAR È PRATICAMENTE UNA VERSIONE LOCALE VIN DIESEL, PENSIAMO CHE ANCHE IL POSSIBILE SCHIAFFO CHE POTREBBE PARTIRE DAL NOSTRO NEL CASO DI CONTENZIOSO, SIA PARAGONABILE ALLA POTENZA DI MILLE MEGATONI E L’EFFETTO DEVASTANTE SULLE NOSTRE FACCE DA SCEMI NON POTREBBE ESSERE CHE MIGLIORATIVO SU I CONNOTATI.
AD UN CERTO PUNTO NON SAPEVAMO SE DEDICARGLI “RELAX” O “SMALL TOWN BOY” SI SAREBBE IMPIETOSITO E NON CI AVREBBE PESTATO A SANGUE PENSANDO AL VIDEO SUL TRENO.
L’ALTRO BARISTA SFOGGIAVA UNA BARBA DEGNA DEL DEL PIERO PIÙ IN ACIDO DEGLI ANNI ‘90 CON LE SUE BARBETTINE STRAVAGANTI CAPACI DI SFIDARE LE MITICHE OSCENE BASETTE DI PIERO PELÙ.

PIZZA, ANCHE STAVOLTA, AL TERZO GIORNO DI PIZZA CI POTETE CHIAMARE TUTTI E TRE MESSIA.
UNA SANTA MARGHERITA MARTIRE CON CIPOLLE PIANGENTI E CAPPERI VERGINI, CROCIFISSI DI CARCIOFI CON CHIODI DI GAROFANO DELLA SANTA CROCE, BASILICO PENITENTE, ROSARIO D’AGLIO E OLIO SANTO PICCANTE.
SEMPRE SIA LODATO.
IL PIZZAIOLO. E SPERIAMO CHE OGNI TANTO SI LAVI LE MANI.
DUE BIRRETTE PRE-SHOW PER COLLEGARE LA MODALITÀ AUTOMATICA, CTRL+C - CTRL+V PER LA SCALETTA DEL GIORNO DOPO, CON IN MEZZO L’INNO AUSTRALIANO E MEZZO CONCERTO PER PIANOFORTE E ORCHESTRA N.5 DI BEEHTOVEN “IMPERATORE”.
LA FOLLA (UNA VENTINA DI PERSONE INCROCIANDO GLI OCCHI E PRENDENDO UNA SEDIATA IN TESTA) È IN DELIRIO, MA NON CI BASTA, ANDIAMO SULLA PASSEGGIATA-LUNGO MARE A CHIEDERE SPICCIOLI E DISEGNARE MADONNE E SANTI STORTI SUL MARCIAPIEDE, NON SAPPIAMO SE PRENDERE LEZIONI DI MANDOLINO, BIRIMBAO, CAPOEIRA E DI STILE DAL PRIMO CHE PASSA, TORNANDO A CASA COL I RESTI DELLE PIANTE E SABBIA DULLA STRADA PORTATA DALLA SPIAGGIA, SI SOGNANO GIORNATE ASSOLATE, STARE DA DIO E SKATEBOARD SELVAGGIO SULLA RAMPA DELL’ASSOCIAZIONE DI SK8 SASSARI, SACCA FRIGO E DOWN BY LAW IN SOTTOFONDO.
SIAMO TROPPO ANNI ‘90
.
CI TOCCA PILOTA AUTOMATICO, DOCCIA CON VIAGGIO INTERSTELLARE, CAMICIA DI FORZA A LETTO COVANDO AUTOLESIONISMO A SUON DI PLAYSTATION E MUSICA PROVENIENTE DALLA ZONA DI MANCHESTER.

SUONA LA SVEGLIA ALL’ALBA DI MEZZOGIORNO, SI SUONA AD ABBASANTA, CHIEDENDO IL CERCHIO COME SI ERA APERTO, CON GLI ADTSL, SI PARTE COME AL SOLITO DAVANTI AD UNA PIZZA MAGISTRALMENTE PREPARATA A SANT’AGOSTINO.
SI VA AL LOCALE, IL PROBLEMA È CHE SI SUONERÀ AD ORARI DA PANETTIERI.
CIOÈ QUANDO TUTTI GLI ALTRI LOCALI HANNO CHIUSO E GLI ZOMBIES IN MASSA SI SPOSTANO VERSO IL CIRCOLO DOVE AVRÀ LUOGO LA NOSTRA ESIBIZIONE.
GLI AMPLIFICATORI DEGLI ADTSL FANNO UN CASINO MICIDIALE, CE NE ANDREMO SORDI, QUESTO È POCO MA SICURO.
UN BARBONE CHE TENGONO DENTRO IL LOCALE COME MASCOTTE, VISTO CHE QUEST’ANNO IL FREDDO IN LOCO SE N’È PORTATO VIA UNO, SFOGGIA LA CATENELLA CHE DOVREBBE ESSERE ATTACCATA AL PORTAFOGLIO CHE GLI SERVE IN REALTÀ PER TENERE UNITE ANCA E BACINO, CI RICORDA IL NOSTRO PROSSIMO ROSEO FUTURO.
MENTRE NON SI SFUGGE ALLE INCURSIONI AEREE DEGLI ADTSL CHE CI BOMBARDANO BIRRA IL LOCALE SI RIEMPIE DI GENTE COME LE POSTE DI VECCHIACCI ANSIOSI DI RITIRARE LA PENSIONE IL VENTISETTE DEL MESE.
SONO GLI ZOMBIES CHE DICEVO PRIMA, MA QUESTI NON SI CIBANO DI CERVELLI, VEDENDO LE NOSTRE FACCE SI PUÒ CAPIRE CHE NON POSSIAMO ESSERE DELLE PREDE SUCCULENTE, CODESTI NON MORTI SI NUTRONO SOLAMENTE DI ALCOOL E DISAGIO SOCIALE DA TRAFERIRE VIA POST SGRAMMATICATI E FOTO QUASI PORNOGRAFICHE SU FACEBOOK.
RITORNANO QUELLE CHE SONO LA MODA DI QUEST’ANNO GIOVENCELLE IN TACCHI VERIGINOSI MOLTO BONDAGE CHE BALLANO SU QUESTI GIÀ PERICOLANTI TRAMPOLI SU INSTABILI PAVIMENTI RIDOTTI A PISTA DA PATTINAGGIO ARTISTICO DA TZUNAMI DI LIQUIDO AMBRATO, BALLI ETERO, BISEX E, QUANDO ENTRA UN VELOCIRAPTOR NEL LOCALE, TRISEX ACCOMPAGNANO UNA DELLE NOSTRE PIÙ ASSURDE ESIBIZIONI AL LIMITE DEL SURREALE.
GROVIGLIO DI CORPI STILE “LAOCONTE”, COCKTAIL, ANCHE SENZA CODA, TETTE STRIZZATE CHE RISCHIANO DI ESPLODERE, POGO SELVAGGIO, BALLI RUSSI, GENTE SU I TAVOLI (SCENA IMMANCABILE) SI RISENTE QUELL’ODORE DI AMMONIACA E SALTANO FUORI DALLA MAREA DI PERSONE FAZZOLETTINI USATI COME DELFINETTI DAL MARE.
SODOMA E GHILARZA.

CON LITRATE DI BIRRA CHE CI ARRIVANO ADDOSSO DOBBIAMO STARE ATTENTI, È LA TEMPESTA PERFETTA, IMPERMIABILE, CUFFIA “TONNO INSUPERABILE” E PIPA, SONO LE NOSTRE TEMPESTE PREFERITE.
PER QUALCUNO CHE CEDE ALLA TENTAZIONE PIÙ DEGLI ALTRI CI SARÀ QUALCUN’ALTRO CHE GUIDERÀ.
PER IL RESTO CI SONO LE PIAZZOLE SI SOSTA PER VOMITARE.
RIMANIAMO PRATICAMENTE DEVASTATI ALL’APPARATO UDITIVO.
PROBLEMI DI UDITO? RODEOFONE.
ANCHE I SORDI BALLANO.
SI RITORNA A CASA, È ANCHE IL MIO DI COMPLEANNO OLTRE CHE QUELLO DEI RODEO, SI PREVEDONO ALTRI ANNI DI VINO CON ANTIRUGGINE E DISCIPLINA INDISCIPLINATA.
GLI AUGURI PIÙ SENTITI MI ARRIVANO DALLA COMPAGNIA TELEFONICA CHE SPERA CHE IO CAMPI ALTRI 150 ANNI PER CONTINUARE A CIUCCIARMI TRE EURO DELLA SOS RICARICA A BUFFO.
PAPPONI.
MI FISCHIANO TALMENTE TANTO LE ORECCHIE CHE I CANI DEL VICINO ABBAIANO.
RIMARREMO SORDI. IO, LORO E IL MIO VICINO.
BEH QUESTA PER L’ENNESIMA VOLTA È L’UNICA COSA CHE ABBIAMO IN COMUNE CON IL CARO BEEHTOVEN.

GRAZIE A TUTTI QUELLI CHE SON VENUTI ALLE NOSTRE SERATE, AI GRUPPI CHE HANNO SUONATO CON NOI (ADTSL, THE CLICHÉS, KARTAKARBONE, FREAKY STYLEY), A CHI HA BALLATO, A CHI S’È ‘MBRIACATO, A CHI HA COMPRATO LA MAGLIA, A CHI L’HA RUBATA, A CHI NON PIACIAMO, A CHI PIACEREMO IN SEGUITO, A CHI STAREMO SUL CAZZO SEMPRE, AI BARISTI E ALLE NOSTRE RAGAZZE CHE CI HANNO SOPPORTATO, A CHI CI HA SENTITO ALLA RADIO (GRAZIE A DJ TORE E DJ VANNI DI RADIO CRASH), A SOSSU E SANTA MONICA, ALLA COLONIA FELINA SOTTO CASA, AGLI AMICI CHE NON HANNO MANCATO DI DARCI UNA MANO IN QUESTO QUINDICESIMO ANNO DI FALLIMENTARE CARRIERA UKULELO-MANDOLINICA-CHI PIÙ NE HA NE METTA-PUNK ROCK. ALOHA, ROCK AND ROLL …OH YES!! ETC.

Nelle diapositive : a) Locandina della serata ad Alghero, in verità lo sport lo pratichiamo guardandolo fare agli altri, il nostro fisicaccio è un dono del cielo
b) A quanto pare Vin Diesel oltre ad assaccarrare di schiaffi la gente nei film è laureato in Lettere e Storia delle patatine
c) Troppe pizze di seguito ti possono far avere visioni a sfondo mistico
d) Locandina della seconda serata con gli ADTSL
e) il pubblico dell’Alenbix alle 3 e 30 del mattino
f) Beethoven e i Rodeo Clown affini solo per la comune sordità